Terremoto: a 5 anni dal sisma del Centro Italia, speciali Rai su Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto

Alle 3 e 36 del 24 agosto 2016 un terremoto di magnitudo 6 colpì Marche, Umbria e Lazio, distruggendo paesi e facendo 299 morti. Un disastro a cui sono seguiti 5 anni di lenta e faticosa ricostruzione

photo credit: Rai Radio 3

Alle 3 e 36 del 24 agosto 2016 un terremoto di magnitudo 6 colpì Marche, Umbria e Lazio, distruggendo paesi e facendo 299 morti. Un disastro a cui sono seguiti 5 anni di lenta e faticosa ricostruzione.

In occasione dell’anniversario del sisma la Rai sui suoi canali tv, radio e web dedicherà dirette e approfondimenti al racconto di quella notte in cui città come Amatrice, Accumuli e Arquata del Tronto divennero simbolo della distruzione avvenuta.Tutte le testate giornalistiche saranno impegnate nel ricostruire gli eventi, cosa ha significato per i circa 17mila sfollati la vita nelle sistemazioni provvisorie e cosa sta accadendo ora in quei territori, dando ampia copertura all’argomento nelle varie edizioni dei telegiornali e giornali programmazione di Rai1.

Alle 10.55, a cura del Tg1, la diretta della messa in suffragio delle vittime del terremoto da Amatrice, la città che si ritrovò a contare 239 morti tra le macerie. Il testimone passa poi, dalle 15.40, a “Estate in diretta”. Su Rai3 la mattina di “Agorà Estate”, in onda dalle 8.00, si snoderà tra le riflessioni degli ospiti in studio e le immagini di quei giorni di 5 anni fa, tra gli edifici sgretolati e il lavoro di chi è giunto in soccorso della popolazione. In prima linea, lavorando in sinergia, Rainews24 e le redazioni della Tgr, che non hanno mai distolto l’attenzione dai territori terremotati, dalle popolazioni e dalle difficoltà della ricostruzione.

Rainews24 nelle edizioni dei suoi telegiornali si collegherà con i suoi inviati sul posto e con quelli della Tgr e alle 11 proporrà lo speciale “La scossa”, condotto da Carlotta Macerollo, con numerosi collegamenti e momenti in diretta per seguire la messa che si celebrerà a Amatrice e alla quale parteciperà il presidente del Consiglio Mario Draghi.

La Tgr Lazio dedicherà un servizio all’anniversario del sisma già nel tg delle 19:35 del 23 agosto e il 24 per l’edizione delle 14 sarà in diretta da Amatrice: a questo si aggiungono i servizi e le inchieste sulla ricostruzione pubblica e privata, sui restauri e sul destino del patrimonio artistico. La Tgr Marche realizzerà un servizio per la notte di veglia in ricordo delle vittime di Arquata del Tronto. La Tgr Umbria nell’edizione delle 14 del 24 agosto darà spazio a un’ampia diretta da Norcia, con la sua basilica sbriciolata dalla scossa del 30 ottobre, per fare il punto sulla situazione nell’intera Valnerina.

Le tre redazioni saranno impegnate in collegamenti dai paesi e comuni terremotati nelle varie edizioni dei loro telegiornali in onda su Rai3. Anche Radio Rai sarà impegnata con i giornali radio e le trasmissioni. Sin dal mattino su Radio1 alle 8.29 “Radio anch’io” esplorerà con collegamenti con le sue inviate la realtà dei luoghi che a cinque anni di distanza ancora fanno i conti con i danni inflitti dalle scosse sissmiche e poi “Radio1 in campo”, dalle 9.30, seguirà in diretta la celebrazione di Amatrice e le commemorazioni. Programmazione speciale per Radio 3, un filo rosso collegherà diverse trasmissioni nell’arco di tutta la giornata.

Alle ore 10.00, “Tutta la città ne parla” racconterà ritardi e problemi della ricostruzione e del tessuto socioeconomico sfilacciato dal sisma e dall’abbandono dei luoghi del cratere da parte dei suoi abitanti. Ci saranno però anche racconti di riscatto e resilienza che indicano la volontà di un futuro possibile. Alle ore 11.00, invece, la puntata di “Radio3 scienza” si concentrerà sugli aspetti tecnici della ricostruzione post terremoto, ad Amatrice e nelle altre aree colpite nel 2016, analizzando come le tecniche di costruzione e messa in sicurezza antisismiche possono preservare gli abitati storici del centro Italia. In un’Italia, che è tutta o quasi territorio con rischio sismico, si metteranno a confronto le sorti delle diverse ricostruzioni susseguitesi dal terremoto del Friuli nel 1976 ad oggi passando per quello de L’Aquila del 2009.

Il tema di “Fahrenheit”, alle 15.00, sarà “Ricostruire attraverso le storie”, facendo il punto su come è stato raccontato il sisma del 2016 e su come attraverso le narrazioni si possa provare a ripartire. Anche Rai Storia sarà impegnata per la ricorrenza del sisma del 2016 in particolare con il programma “Il giorno e la storia” in onda a mezzanotte e cinque e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14.00 e alle 20.00. Infine alle 23, “Come de carta”, documentario di Graziano Conversano che per un anno ha raccolto immagini e interviste ad Amatrice e nelle sue frazioni. Il suo lavoro è disponibile anche su RaiPlay insieme al documentario di Gianni Amelio “Casa d’altri”, un incontro con i cittadini e le famiglie di Amatrice che si raccontano aprendo le porte delle loro case.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna