Venezia 78: il cinema ritrova la parte del ‘’Leone’’ – VIDEO

E dalle immagini di questa edizione anche la citta’ si conferma protagonista assoluta (meritevole di un Leone di Platino)

The cast arrive for the premiere of 'Freaks Out' during the 78th annual Venice International Film Festival, Venice, Italy, 08 September 2021. The movie is presented in the Official competition 'Venezia 78' at the festival running from 01 to 11 September. ANSA/CLAUDIO ONORATI

Bye bye red carpet. La Mostra del Cinema 2021 chiude i battenti lasciando dietro di sé una lunga sequenza di immagini che resteranno a lungo nel nostro immaginario. Venezia78 è stata molto di più di un concorso internazionale utile a definire le “nuove tendenze estetiche ed espressive”, come recita la presentazione ufficiale della Biennale Cinema diretta da Alberto Barbera. 

Venezia78 ci ha fatto innamorare di nuovo del cinema, delle sue storie e dei suoi protagonisti. Ci ha fatto venire una grande voglia di tornare a sognare mondi diversi, oppure di guardare il nostro piccolo universo quotidiano con altri occhi.

La Laguna, il Lido, i tramonti, i motoscafi che accarezzano l’acqua dei canali con il loro carico di celebrities, i red carpet, gli outfit da passerella che alimentano ogni anno un festival-dibattito parallelo per definire dove finisce l’eleganza e inizia la provocazione (o il cattivo gusto, decidete voi). 

Così ricorderemo, in ordine sparso. Penelope Cruz e la sua grazia ‘della porta accanto’, Ben Affleck e Jennifer Lopez, la coppia simbolo dell’estate 2021 che ha visto il ritorno della Dolce Vita internazionale tra Capri e Roma, Portofino (la loro storia è già la trama di un film con il ritorno di fiamma a 17 anni di distanza dal primo fidanzamento), Paolo Sorrentino (con orecchino al lobo sinistro e un’abbronzatura quasi insolente), il sorriso fresco di Filippo Scotti, Jane Campion, fiera anche della sua chioma bianca come Jamie Lee Curtis, il coraggio di Audrey Diwan, la vincitrice del Leone d’Oro, e la standing ovation per ‘Freaks Out’ di Gabriele Mainetti. 

Ora si volta pagina, ma Venezia resta lì, sullo sfondo nella sua immutata e decadente bellezza. A lei anche quest’anno va l’ideale Leone di platino che spetta alle protagoniste assolute.  

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna