Villa Giulia: nuova anima ai suoi giardini – VIDEO

Fino al 30 settembre si possono trascorrere piacevoli serate di musica e drink a ‘’contatto’’ coi capolavori etruschi

Per la serie ‘Roma straordinaria d’estate’. Il Museo Nazionale Etrusco apre i suoi Giardini (considerati nell’Ottocento l’ottava meraviglia del mondo) ai romani e ai turisti che dallo scorso 9 luglio possono trascorrere piacevoli serate di musica dal vivo e drink a stretto contatto con i capolavori (il più noto è il sarcofago degli sposi) custoditi dalla prestigiosa sede espositiva che fu la residenza estiva fuori porta di Papa Giulio III. 

Per il direttore del Museo, Valentino Nizzo, è arrivato il momento di dare una ‘nuova anima’ agli spazi all’aperto della Villa Giulia, famosi per ospitare nello splendido emiciclo con portico la serata finale del Premio Strega, attraverso il progetto culturale curato dal Parioli Theatre Club e del Flaminio Garden, e la direzione artistica di Nanni Venditti e Alfredo Guida. E’ nata così l’iniziativa ‘Villa Giulia Temporary Garden’ che andrà avanti fino al 30 settembre tra cultura e intrattenimento, dj set, live e installazioni artistiche. 

“Sono lieto di aver colto l’occasione di valorizzare questa area dei giardini di Villa Giulia che, sin dall’inizio del mio mandato, è stata al centro di un progetto di recupero e riqualificazione” ha dichiarato Nizzo alla vigilia della nuova ‘avventura’ dei Giardini. “L’auspicio per il futuro, è che la visita al Museo di Villa Giulia, possa rappresentare un’esperienza da vivere sia dal punto di vista culturale, che sul piano più ampio del benessere, che questi luoghi possono ancora generare in tutto il loro splendore” ha aggiunto il direttore del Museo Nazionale Etrusco, convinto che l’iniziativa potrà contribuire ad ampliare la comunità che circonda e ‘vive’ Villa Giulia. 

Nell’intenso programma di eventi musicali dal vivo proposti dal ‘Garden’, una lunga serie di omaggi a David Bowie, Amy Winehouse, The Beatles, Bob Marley, John Coltrane, Ennio Morricone, e al sound cubano di ‘Buena Vista Social Club’: un mito tira l’altro, come al bancone bar dove si miscelano anche cocktail ispirati, nel sapore e nel colore, al mondo degli Etruschi, ‘di casa’ nella storica location di viale delle Belle Arti.

 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna