torna su
22/07/2019
22/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sanità: su blog Grillo lettera lavoratori Cup, tolgono diritti

‘Zingaretti chiarisca’. Regione, c’è ok sindacati, resteranno tutti

Avatar
di Redazione | 2018-09-24 24/09/2018 ore 8:59

Beppe Grillo (Foto Omniroma)

“Ho ricevuto questa lettera dai lavoratori Cup del Lazio. Zingaretti dove sei? Leggete e diffondete”. E’ quanto scrive sul suo blog Beppe Grillo, pubblicando una lettera firmata ‘I lavoratori Cup e amministrativi, uniti per vincere’.

“Siamo 2000 lavoratori – è scritto – che cercano di far luce su questa assurda gara che ha concesso in appalto la gestione di ben 13 Asl del Lazio per un totale di base d’asta di 71 milioni; il tutto fatto al ribasso, togliendo clausole sociali e diritti sacrosanti di lavoratori che da più di un decennio lavorano presso e per la pubblica amministrazione. Ciò nonostante ora vogliono anche toglierci la dignità, proponendo la firma su un contratto ‘da terzo mondo’ che limiterà il tenore di vita di noi lavoratori considerati da sempre di serie B. Inoltre, ci toglieranno anche circa 200 euro al mese su a esempio un part time di 20/25 ore settimanali, perdendo anche il livello contrattuale. Ci hanno letteralmente detto, o firmate, o siete fuori”. “Disoccupazione e reddito di cittadinanza – si legge ancora nella lettera – sono a esempio più alti dello stipendio che ci propongono. Il risultato? Chi non firmerà sarà a carico dello Stato, quelli che firmeranno non potranno far girare l’economia. Possibile che nessuno abbia mai fatto due conti e realizzato che l’internalizzazione costi di gran lunga meno?”.

Secondo la lettera l’obiettivo sarebbe “spartirsi il territorio con appalti milionari. Qualcuno vorrà indagare e capire se siamo di fronte a un’altra mafia capitale o, abbassiamo la testa e facciamo finta di nulla, attendendo la nostra dipartita? Zingaretti ci deve delle spiegazioni”.

Dall’assessorato regionale alla Sanità, però, ricordano che lo scorso 12 settembre è stato siglato un accordo tra la Regione e i sindacati Cgil, Cisl e Uil in cui si prevede per i lavoratori coinvolti nel cambio appalto la conservazione del posto di lavoro, dell’anzianità di servizio, del livello retributivo e dell’articolo 18, e che sono in corso tavoli per le singole situazioni sul territorio. E’ inoltre di ieri una nota dei sindacati che annuncia un incontro con la Regione per giovedì 27: “La Regione si è impegnata a incontrare prima di questa data le società subentranti – si legge – per rendere efficace la norma recentemente emanata per il mantenimento degli scatti d’anzianità e per attuare gli impegni assunti negli accordi sottoscritti. Nel frattempo il governo regionale ha dato indicazione alle aziende sanitarie di ‘non procedere con i cambi appalto previsti in ogni Azienda’ fino alla conclusione del percorso indicato”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20631 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014