A Roma riparte il turismo, ma lentamente, e gli alberghi soffrono

Le strutture romane hanno perso più dell’80% del fatturato, chiusi nove alberghi su dieci. Mancano cinesi, giapponesi e americani

Il turismo riparte lentamente
Il turismo riparte lentamente

La ripartenza del turismo è un passo fondamentale per la ripresa, soprattutto per Roma. Cominciano a riaprire gli alberghi, alcuni continuano a fare lavori di ristrutturazione, ma le prenotazioni cominciamo ad arrivare. Una cosa è certa: le città d’arte vedranno la ripresa più tardi delle località marine. Cominciano infatti ad arrivare europei, ma di americani, cinesi, giapponesi nemmeno l’ombra.

Gli alberghi di Roma hanno perso più dell’80% del fatturato. Chiuse nove strutture su dieci. Le priorità che la Federazione degli albergatori ha indicato al Governo riguardano anzitutto l’abolizione delle restrizioni agli spostamenti, con l’attivazione del green pass, cosa che il governo ha accolto . E poi gli albergatori chiedono nuovi  interventi sulla liquidità, copertura dei costi fissi che gravano sugli immobili, rinnovo del super bonus. D’altronde anche  Unindustria chiede misure certe per sostenere il turismo.

“Le parole del premier Draghi oggi in occasione del G20 del turismo sono molto importanti per restituire fiducia al settore e dare un segnale chiaro ai viaggiatori che ci guardano da tutto il mondo: l’Italia riparte, anche nel turismo”. Lo dice Maria Carmela Colaiacovo, vice presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi, commentando le parole del premier Mario Draghi e del ministro del Turismo Garavaglia dopo la riunione interministeriale del G20.

 “E’ un segnale molto importante quello che e’ arrivato dal premier Draghi e dal ministro Garavaglia, abbiamo delle date, la meta’ di maggio per il pass nazionale e dalla seconda meta’ di giugno quello europeo – afferma Colaiacovo – Tanto piu’ adesso pero’ dobbiamo farci trovare pronti con un percorso chiaro su riaperture, orari servizi ecc. Ad oggi ci sono ancora troppe incognite per le prossime settimane e questo rallenta la ripartenza”. 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna