Addio a Giorgio Pasetto, ex Dc e presidente della Regione Lazio

D’Amato, politico di alto profilo, sua scomparsa rattrista

E’ morto oggi Giorgio Pasetto gia’ esponente della Democrazia Cristiana e dell’Ulivo, deputato e senatore, nonche’ presidente della Regione Lazio dal 1992 al 1994. Aveva 80 anni. Cordoglio e’ stato espresso da politici e amministratori locali.

“Ho avuto modo di conoscere Giorgio durante il mio percorso politico – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – e di lui ho sempre apprezzato la correttezza, la schiettezza e l’integrita’. Ricordo lunghe chiacchierate sulle nostre culture politiche differenti che si dovevano incontrare e collaborare per il bene comune e i suoi continui richiami a pensare al ‘ceto medio’ . Credeva nell’unita’. Pasetto negli anni 90 e’ stato Presidente della Regione Lazio per due anni e con professionalita’ – ricorda il governatore – ha dedicato il suo impegno a un’esperienza che richiede la totale dedizione. E’ un lutto dunque anche di un una parte di storia della nostra comunita’ che colpisce tutti. Alla famiglia e a tutti i suoi cari porgo le piu’ sentite condoglianze da parte mia e di tutta la Regione”. Il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Marco Vincenzi, ha parlato di una “grande perdita per tutto il mondo politico. Da presidente della Regione Lazio seppe governare con professionalita’ e passione. Alla sua famiglia e ai suoi cari le mie piu’ sentite condoglianze”.

Cordoglio e’ stato espresso anche dall’assessore regionale alla Sanita’, Alessio D’Amato che ha descritto Giorgio Pasetto come “un politico di alto profilo, che ha servito le Istituzioni con senso del dovere e dedizione, la notizia della sua scomparsa mi rattrista. Voglio rivolgere ai famigliari e i suoi cari le piu’ sentite condoglianze”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna