14 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Alberghi: Roscioli, scarso effetto ‘’Europei’’, speriamo nell’autunno

Pochi i turisti per la due giorni di partite di calcio. Chiuso il 30 per cento degli hotel

Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Lazio, interpellato da ‘’La Repubblica’’ conferma che  qualche timido segnale di ripresa c’è, ma a parte questi giorni di partite di calcio (gli Europei n.d.r), per il resto il pubblico è ridotto, e ci sono ancora 650 alberghi di Roma chiusi su 1.250. E quelli aperti non hanno più del 20 per cento di occupazione’’.

Roscioli informa che per l’estate le previsioni non sono particolarmente positive. ‘’La Capitale – rileva – non è un luogo di villeggiatura, in luglio e agosto le mete sono altre. Ci aspettiamo aumenti per settembre e ottobre. La situazione sta migliorando, certo, ma noi dipendiamo da Sudamerica, Sudest asiatico, Cina, Stati Uniti, Russia e se questi Paesi non si muovono o non viene riconosciuta la vaccinazione, purtroppo Roma resta al palo. Se devono fare la quarantena per entrare e uscire, ovviamente qui quei turisti non vengono. E poi c’è da considerare che gli aiuti governativi finiscono a luglio’’.

Roscioli avverte poi sche, senza cassa integrazione, se dovessero scattare i licenziamenti, il problema si farebbe davvero serio. Uno dei miei alberghi è il President: l’ho dovuto chiudere, avevo cinque, sei stanze occupate. Non ci pago neanche la corrente per l’ascensore. Non parliamo della Tari, che abbiamo dovuto continuare a versare nonostante le chiusure, o la tassa di soggiorno, tra le più alte d’Europa. Il President resterà chiuso fino a marzo 2022’’.

‘’Per non parlare – conclude il presidente di Federalberghi Lazio – di foto e video su cinghiali in giro per le strade e cassonetti che strabordano: hanno fatto il giro del mondo e magari chi li vede decide di andare da un’altra parte’’.

Ripresa lenta ‘’grazie al piano vaccinale’’.  anche per il presidente di Assohotel Roma, Francesco Gatti. «Ma le città d’arte – precisa a ‘’La Repubblica’’ – sono lontane dalla serenità: gli Europei servono, ma servirebbe anche programmare su convegni, eventi e altre attività”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014