Alitalia: domani manifestazione sindacati a piazza Montecitorio

Commissione Ue, nessuna decisione presa su prestito ponte

La proroga della Cigs fino al 2025, la tutela occupazionale dei lavoratori dei rami aviation, maintenance e handling, un fondo di solidarieta’ trasporto aereo. Sono alcune delle richieste di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo, che hanno convocato una manifestazione per domani alle 10 a piazza Montecitorio per chiedere al governo di essere convocati quanto prima.

Per i sindacati la rottura delle trattative ieri da parte di Ita e’ stata “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. E adesso chiedono nuovamente al Governo di convocare “urgentemente” il tavolo sull’emergenza trasporto aereo.

“E’ inaccettabile – hanno affermato ieri unitariamente i segretari generali Cgil e Filt, Maurizio Landini e Stefano Malorgio, Cisl e Fit, Luigi Sbarra e Salvatore Pellecchia e Uil e Uiltrasporti, Pierpaolo Bombardieri e Claudio Tarlazzi, a seguito dell’interruzione del confronto – che un’azienda di proprieta’ dello Stato agisca con una modalita’ al limite delle regole e senza alcuna idea di responsabilita’ sociale, fino a mettere in discussione l’esistenza del contratto nazionale, in una trattativa complessa che riguarda migliaia di lavoratori e lavoratrici”.

Il dossier Alitalia e’ stato tra i temi in discussione anche nel Consiglio dei ministri appena terminato. E’ quanto si apprende da fonti di governo che sottolineano come, sul tavolo, non sia stata pero’ esaminata alcuna ipotesi di un decreto ad hoc. In mattinata la commissione Ue ha ribadito che nessuna decisione e’ stata presa ancora sul prestito ponte di 900 milioni concesso alla compagnia.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna