Alitalia: Lufthansa a Di Maio, pronti a trattare

Lo scrive il Messaggero: i tedeschi considerano strategico il matrimonio con il vettore tricolore. C'è, però, ancora il nodo esuberi da sciogliere

.

Carsten Spohr, presidente e a.d. di Lufthansa, ha scritto una lettera al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di
Maio, nella quale ha ribadito “l’interesse strategico per Alitalia”.
Lo scrive il “Messaggero” spiegando che si tratta di un passo importante che riapre ufficialmente la partita del salvataggio della compagnia aerea.

Nella missiva e’ espressa la disponibilita’ ad avviare da subito un confronto serio e serrato con l’obiettivo di trovare un’intesa per siglare una partnership ad ampio raggio.

Non c’e’ nessuna preclusione da parte di Francoforte ad accettare un ruolo importante nell’azionariato da parte dello Stato italiano,
attraverso Cdp o altre societa’ pubbliche, che, anzi, puo’ costituire una ulteriore garanzia per lo sviluppo del vettore tricolore.

Viene ribadita, inoltre, la volonta’ di valorizzare lo scalo di Fiumicino, considerato fondamentale sia per lo sviluppo di Alitalia che di Lufthansa. Resta ferma, secondo i tedeschi, la necessita’ di ristrutturare l’azienda, con una ulteriore riduzione dei costi: Lufthansa immagina un taglio consistente della parte aviation che dovrebbe avere al massimo 7.000 dipendenti.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna