Ama: Stefano Zaghis lascia guida, da 15/11 altro incarico

Gualtieri: grazie per aver rimesso il mandato, così apriamo nuova stagione

L’amministratore unico di Ama, Stefano Zaghis, ha comunicato al sindaco di Roma Roberto Gualtieri la rinuncia al suo mandato, poiche’ a partire dal 15 novembre dovra’ assumere un altro incarico professionale.

Il manager rivendica di aver “fatto approvare lo scorso 28 aprile in Assemblea di AMA il piano di risanamento da 700 milioni di euro che, contiene sia il piano industriale 2020-2024 da 340 milioni, sia l’aumento di Capitale da 256 milioni e la cessione dei crediti a Roma Capitale, oltre ai tre bilanci 2017, 2018 e 2019”.

Zaghis sottolinea di riconsegnare all’azionista: “Un’azienda risanata e pienamente operativa con investimenti messi a terra da piano industriale per oltre 178 milioni di euro e oltre 300 persone assunte o in fase di assunzione”.

Il suo successore verra’ scelto a giorni.

Dimissioni che arrivano alla vigilia di una settimana cruciale anche per l’annoso problema dei rifiuti a Roma.

“Ringrazio Zaghis per la collaborazione, per aver scelto dì rimettere il mandato, consentendoci dì aprire una nuova stagione”, ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri rispetto alle dimissioni di Zaghis, a margine della presentazione del nuovo Piano per la pulizia straordinaria della Capitale. 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna