Amministrative Lazio: ballottaggio a Frosinone, Viterbo e cinque grandi comuni

Si vota oggi dalle 7 alle 23

Si vota oggi, dalle 7:00 alle 23:00, in sette comuni del Lazio per scegliere il sindaco e rinnovare l’amministrazione locale. Due i capoluoghi alle urne e cinque le grandi citta’ con oltre 15 mila abitanti e in cui, al primo turno, nessun candidato ha sfondato la soglia del 50 per cento piu’ uno. Sono poco piu’ di 314 mila in tutto gli aventi diritto. Al primo turno, su 53 comuni al voto – di cui tre capoluoghi, nove grandi citta’ e 41 piccoli centri – l’affluenza si e’ assestata al 56,7 per cento: sono andati ai seggi il 12 giugno scorso 316.624 elettori sui 557.732 aventi diritto.

A Frosinone e Viterbo, oggi al ballottaggio, quindici giorni fa sono andati a votare – rispettivamente – il 66,8 per cento e il 61,6 per cento degli aventi diritto.

Nel capoluogo ciociaro e’ andato vicino alla vittoria al primo giro Riccardo Mastrangeli, esponente di centrodestra e assessore uscente. Mastrangeli si e’ fermato al 49,2 per cento, consentendo allo sfidante di centrosinistra, Domenico Marzi, di arrivare al secondo turno con il 39,1 per cento dei voti. A Viterbo alle urne di oggi c’e’ attesa per l’inatteso arrivo al ballottaggio di Chiara Frontini, candidata civica che con il 32,8 per cento dei consensi e l’appoggio di Vittorio Sgarbi ha scavalcato i due rivali di centrodestra: Laura Allegrini per Fratelli d’Italia da un lato e Claudio Ubertini per la Lega dall’altro. Frontini sfida la candidata del centrosinistra, assessora regionale ed esponente del Pd, Alessandra Troncarelli: ha l’appoggio dei dem e del Movimento 5 stelle e al primo turno ha ottenuto il 28,3 per cento delle preferenze.

Tra i cinque grandi comuni al ballottaggio  – Guidonia Montecelio, Ardea, Ciampino, Cerveteri e Sabaudia – quattro sono nell’area metropolitana di Roma e uno nel sud pontino. Sono anche i territori in cui, il 12 giugno scorso, si sono registrate le punte piu’ alte di astensionismo prendendo a riferimento i nove grandi comuni oltre 15 mila abitanti. In particolare il principale crollo dell’affluenza e’ stato rilevato ad Ardea, dove si era recato alle urne soltanto il 40,9 per cento degli aventi diritto, all’ultima tornata elettorale era il 53,4 per cento. Un forte crollo (meno 11,5 per cento) registrato anche a Ciampino, cittadina aeroportuale e che esce dal commissariamento dopo le dimissioni di massa dei consiglieri: dal 65,3 dell’ultimo voto al 53,8 di quindici giorni fa. Segue Cerveteri, con un calo della partecipazione del 9,7 per cento rispetto alle ultime elezioni: passato dal 60,6 per cento al 50,1 per cento.

Le sfide nelle cinque grandi citta’ vedono contrapposti centrodestra e centrosinistra ad Ardea, Ciampino, Cerveteri. In campo per il ballottaggio almeno una figura civica a Guidonia Montecelio, dopo il crollo drastico del M5s sul territorio, e a Sabaudia. A Guidonia Montecelio: Mauro Lombardo (civico) contro Alfonso Masini (centrodestra).

Ad Ardea si sceglie tra: Lucio Zito (centrosinistra) e Maurizio Cremonini (centrodestra). A Ciampino si sfidano: Daniela Ballico (centrodestra) ed Emanuela Colella (centrosinistra). A Cerveteri e’ faccia a faccia: Elena Maria Gubetti (centrosinistra) e Giovanni Moscherini (centrodestra). A Sabaudia se la giocano: Alberto Mosca (centrodestra) e Maurizio Lucci (civico).

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna