Atac, Cera licenziato. Ipotesi danni per 250mila euro

La Corte dei Conti, scrive il Corriere della Sera, indaga sul licenziamento del direttore del marketing di Atac allontanato nel 2016, sotto il commissario Tronca: aveva chiesto 24 mesi di stipendio, il giudice gliene ha riconosciuti 18.

Atac dovrà versare 200mila euro al suo ex responsabile del marketing, Emilio Cera. Lo scrive il Corriere della sera. Manager di corso della municipalizzata dei trasporti in epoca Marino, licenziato a febbraio 2016 durante l’amministrazione di Francesco Paolo Tronca, Cera ha ottenuto dal giudice del lavoro di vedersi riconosciuti diciotto mesi di stipendio: ne chiedeva 24 di indennità per un’estromissione che considerava ingiusta e ritorsiva. Per un totale di 250mila euro di cui 50mila versati come prima tranche all’epoca del licenziamento.

“Su quest’ultima vicenda, che si è risolta nell’ennesima débacle della municipalizzata, indagano ora i magistrati della Corte dei Conti, ipotizzando il danno erariale”, scrive il quotidiano sottolineando che “il fascicolo è stato appena aperto e le indagini stabiliranno chi e come all’interno della pubblica amministrazione sia responsabile della procedura per la risoluzione del contratto del manager”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna