Autodemolitori in protesta davanti Regione Lazio, “vogliamo lavorare”

"Stallo dopo stop Comune a luglio. Proroga o rimaniamo qui"

Autodemolitori di Roma in piazza per “chiedere di poter lavorare”. “Siamo da due giorni in presidio fisso davanti la Regione Lazio, con 40 carroattrezzi – spiegano – Chiediamo solo di poter lavorare, che si trovi una soluzione alla situazione di stallo in cui stiamo da luglio. Siamo 90 aziende per un totale di 1500 posti di lavoro e in questi sei mesi abbiamo perso tutto il lavoro. Rimarremo qui fino a quando non avremo rassicurazioni sulle proroghe. La Regione è l’unica istituzione che può darci l’autorizzazione dopo la chiusura da parte del Comune di Roma”.

“E’ assurdo trovarsi in una situazione del genere – aggiungono – noi abbiamo fatto tutti i lavori di adeguamento. Chiediamo solo una proroga per farci lavorare e di indicarci i siti dove spostarci fuori Roma”. Ieri una delegazione ha incontrato l’assessore regionale Massimo Valeriani.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna