Bioparco, bando per nuovo dg pronto a inizio 2019

Così il nuovo presidente della Fondazione Francesco Petretti durante un'audizione in commissione capitolina Controllo e Garanzia. Domani assemblea con i dipendenti per chiarire gli aspetti dell'agitazione. 

Mostra (Foto Bioparco)

Il bando per individuare il nuovo direttore generale della Fondazione Bioparco di Roma “sarà pronto nei primi mesi del 2019”. A dirlo il nuovo Presidente della Fondazione Bioparco di Roma Francesco Petretti che è subentrato a Federico Coccia nell’ottobre scorso.

Questa mattina, durante un’audizione in commissione capitolina Controllo e Garanzia, Petretti ha disegnato l’identikit del candidato perfetto: “deve avere una grande capacità manageriale ma anche sensibilità per le tematiche ambientali. Non sarà necessariamente italiana ma è importante che abbia capacità di marketing”.

Il posto è vacante da circa tre anni e, al momento, il ruolo è ricoperto ad interim dal nuovo presidente che ha rassicurato sulla loro sorte anche i dipendenti in agitazione che chiedono certezze sul futuro dopo i cambi al vertice. “I nostri dipendenti sono tutelati e garantiti e non ce n’è uno che non sia necessario. Per quanto riguarda il personale delle ditte che svolgono il servizio di casse e di ristorazione, la clausola di salvaguardia verrà applicata integralmente e c’è l’indicazione al riassorbimento di tutto il personale per le nuove ditte che vinceranno i bandi”, ha sottolineato aggiungendo che “domani ci sarà un’assemblea con i dipendenti per chiarire gli aspetti dell’agitazione”.

Per quanto riguarda i punti di ristoro “hanno bisogno di essere normati con licenze e concessioni. Tra marzo e aprile partirà la gara per l’affidamento ma in futuro speriamo di poter prendere il servizio in house”, ha detto Petretti. “Da quando ci siamo insediati abbiamo demolito una struttura abusiva, chiuso un servizio di self service perché non era a norma, ristrutturato il ristorante Mascagni e un chiosco vicino alla voliera. Pensiamo a realizzare punti mobili di ristoro per i periodo di maggiore afflusso”, ha concluso.

L’attuale gestore avrà una proroga fino a ottobre 2019, poi, il servizio sarà affidato attraverso una gara a un soggetto che dovrà avere, tra l’alto, una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna