Calabrese accusa il Pd romano di voler riaprire la discarica di Monte Carnevale

Secondo il vicesindaco "Zingaretti sa benissimo che non esistono aree idonee a Roma"

“Sui rifiuti Zingaretti ormai non sa più come uscirne, i suoi tentativi maldestri di evitare le proprie responsabilità sono davvero imbarazzanti. La verità è che il Pd e Zingaretti vogliono riaprire la discarica a Monte Carnevale, un sito gestito dalla Mad di Valter Lozza, imprenditore arrestato insieme alla dirigente regionale del ciclo dei rifiuti Flaminia Tosini, per aver ‘fatto pressione’ proprio per l’indicazione di quell’impianto come discarica di Roma”. Lo ha scritto su Facebook il vicesindaco di Roma Pietro Calabrese.

“Il presidente della Regione Lazio sa benissimo che nel territorio della Capitale non esistono aree idonee per una nuova discarica rispetto al fabbisogno di Roma. Quindi la smetta di pretenderla ad ogni costo, accettando di realizzarla solo dov’è legalmente possibile rispetto alle norme vigenti – ha proseguito Calabrese -. Oppure i cittadini saranno costretti ad assistere ancora allo scaricabarile sulla nostra amministrazione sino alla fine della consiliatura? Zingaretti continuerà ancora con il giochino dei rifiuti che rimangono a terra in modo che tutte le romane e i romani diano la colpa a Virginia Raggi? Si assuma le sue responsabilità!”, ha concluso.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna