Campidoglio/ Partecipate: prime nomine in arrivo a Roma

Zorzan per Atac e Donati a Rsm

Sono in arrivo a Roma le prime nomine sulle societa’ partecipate dal Campidoglio. Come previsto dalla normativa la scelta compete al sindaco e Roberto Gualtieri ha indicato quale direttore generale di ATAC Alberto Zorzan. Ingegnere civile, 63 anni, Zorzan arriva da Milano, dove ricopre il ruolo di direttore operativo di Atm. Il suo nome, insieme a quello di Arrigo Giana, sempre impiegato in Atm, e’ venuto fuori nell’ambito dei colloqui tra Gualtieri e il sindaco di Milano, Beppe Sala, volti a creare una sinergia tra le citta’ in materia di trasporto pubblico.

I tempi per la nomina di Zorzan dipendono dall’accordo che il Campidoglio sta cercando con l’attuale direttore generale, Franco Giampaoletti, scelto dall’ex sindaca Virginia Raggu, attualmente inquadrato con un contratto di tre anni, la cui interruzione anticipata costerebbe a Palazzo Senatorio 500 mila euro.

Per quanto riguarda la presidenza di Atac dovrebbe rimanere in carica, almeno per il momento, Giovanni Mottura: ex liquidatore di Roma Metropolitane nel corso della consiliatura Raggi e dall’ex sindaca messo alla guida dell’azienda del trasporto pubblico locale capitolino. Per Giana, proveniente da Atm, invece, potrebbe esserci in ballo un incarico da consigliere nel Cda di Atac. Dettagli che il sindaco definira’ nei prossimi giorni insieme anche al capo di gabinetto, Albino Ruberti.

Ci sono poi altre due nomine che Gualtieri si appresta a ratificare nelle prossime settimane. Per la guida dell’agenzia Roma servizi per la mobilita’ il sindaco ha pensato a una donna: e’ Anna Donati, 62 anni, esperta di tutela del territorio, mobilita’ sostenibile e infrastrutture di trasporto. E’ stata deputata e senatrice, con i Verdi e con l’Ulivo, assessora alla Mobilita’ a Napoli e a Bologna.

Per Zetema, societa’ partecipata che gestisce la comunicazione e gli eventi culturali per conto di Palazzo Senatorio, Gualtieri invece ha pescato dalla Treccani e ha scelto Simone Silvi, 44 anni e gia’ capo segreteria di Massimo Bray, attuale direttore generale della Treccani e gia’ ministro della Cultura nel governo di Enrico Letta.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna