Capodanno, Bergamo: nessun concertone al Circo Massimo

“Si tornerà sui ponti spostando la zona, che sarà da via Arenula a Testaccio per essere più in connessione con Circo Massimo" dove, ha ribadito il vicesindaco, "ci sarà una festa sulla falsariga dell'anno scorso".

Circo Massimo
Circo Massimo

Niente concertone di Capodanno per il secondo anno di fila: Roma non accoglierà il 2018 con lo storico evento della Capitale al Circo Massimo. Ad annunciarlo è il vicesindaco Luca Bergamo, che ha presentato il bando per gli eventi del 31 dicembre.

Ma la giunta Raggi conferma comunque i festeggiamenti estendendo la location: se il Circo Massimo accoglierà la festa organizzata sulla falsariga di quella dell’anno precedente, i ponti di Roma ospiteranno turisti e romani da via Arenula a Testaccio.

“Il bando pubblicato non è per un concertone. Non ci sarà alcun concertone al Circo Massimo per Capodanno”. Lo ha annunciato il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, a margine della presentazione dei video Lis posizionati in dieci musei della Capitale.

“C’è un delibera da cui deriva il bando e la delibera racconta di una festa sul modello dell’anno scorso. Si tornerà sui ponti spostando la zona, che sarà da via Arenula a Testaccio per essere più in connessione con Circo Massimo” dove, ha ribadito, “ci sarà una festa sulla falsariga dell’anno scorso”.

“Abbiamo pubblicato un bando per capire se c’è qualche soggetto privato, non ci aspettiamo grandi risultati, che vuole concorrere ad organizzazione la festa al Circo Massimo che però è scritto che non sarà un concertone ma una festa con le caratteristiche di quella dell’anno scorso. Se verrà fuori uno sponsor la faremo con lo sponsor, se non si troverà stiamo già lavorando per essere in grado di farla autonomamente”, ha concluso.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna