Caro-benzina, in arrivo stangata di 357 euro a famiglia

L'allarme del Codacons: "Verde 17% un più da inizio anno, diesel +16,4%"

Una stangata solo per i costi di rifornimento di carburante pari a +357 euro annui a famiglia. Lo afferma il Codacons, commentando i nuovi rialzi di Benzina e gasolio registrati oggi sulla rete. “La Benzina continua ad aumentare e costa oggi il 17% in più da inizio anno, e il +21,4% rispetto allo stesso periodo del 2020”, spiega il presidente Carlo Rienzi.

“Questo significa che un pieno di verde costa oggi +12,2 euro rispetto a inizio anno, +15 euro sul 2020. Il gasolio da gennaio ha subito invece un rincaro del +16,4%, mentre in un anno è cresciuto del +21,7%, con un aggravio di 13,7 euro a pieno”.

Sulla base dei listini attuali, una famiglia media deve mettere in conto una maggiore spesa per i rifornimenti di carburante pari a +357 euro su base annua in caso di auto a Benzina, +328 per l’auto diesel.

“Gli effetti del caro-Benzina, che già si sono fatti sentire sul tasso di inflazione, avranno nuove ripercussioni sui prezzi al dettaglio”, avverte il Codacons. ” In Italia l’85% della merce viaggia su gomma, e la corsa di Benzina, gasolio, Gpl e metano determina maggiori costi di trasporto che saranno scaricati sui consumatori finali attraverso un incremento dei listini di una moltitudine di prodotti”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna