Carrefour, sindacati: il 25/11 presidio lavoratori a Roma

A Piazza Irnerio contro "cessioni indiscriminate"

I lavoratori dei supermercati Carrefour del Lazio scendono in piazza per dire no al nuovo piano di ristrutturazione dell’azienda. A Roma e provincia, nello specifico, gli esuberi riguardano 83 full time nei market e 15 negli ipermercati.

Domani, giovedì 25 novembre, “saremo in presidio a Piazza Irnerio, a Roma, per dire a gran voce ‘no’ ai franchising gestiti in modo indiscriminato. Abbiamo scelto come luogo simbolico piazza Irnerio perché abbiamo più volte lanciato il nostro allarme riguardante il trattamento dei lavoratori in un punto vendita in affitto di ramo d’azienda, che purtroppo, tuttavia, non è l’unico, pensiamo tra gli altri al punto di vendita di via Bove dove le condizioni sono analoghe”

. È quanto si legge in una nota di Filcams Cgil Roma Lazio, Fisascat-Cisl Roma Capitale e Rieti e UilTucs Roma e Lazio.

“Saranno molti -prosegue la nota dei sindacati- i punti vendita che saranno ceduti in affitto di ramo di azienda entro il prossimo anno, chiediamo dunque a gran voce garanzie per i lavoratori, che non possono essere ‘catapultati’ in situazioni di estrema precarietà”.

“Sono troppe le segnalazioni che riceviamo dai lavoratori, riguardanti atteggiamenti antisindacali, licenziamenti illegittimi, e stress da lavoro correlato che ha spinto alcuni lavoratori a lasciare la propria occupazione pur di mantenere la propria dignità e gestire la propria vita privata. Non staremo fermi a guardare mentre ciò si verifica, chiediamo un intervento urgente di Carrefour al fine di dare termine immediato a queste gestioni”, concludono i sindacati.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna