Città Metropolitana: prima pietra ”Istituto agrario Garibaldi” e 800mila euro per recuperi

L'investimento destinato a migliorare l'edilizia scolastica e a dotare di migliori infrastrutture i quartieri della Capitale.

La sindaca di Roma Virginia Raggi

Il progetto mira al recupero dei manufatti da adibire ai servizi di quartiere, e per la sistemazione delle aree aperte di prossimità compresi sistemi di sicurezza, illuminazione e definizione delle zone di transito dedicato per jogger e ciclisti, che storicamente utilizzano le strade interne.

“Con un investimento di 800.000 euro, recuperiamo manufatti da destinare ai servizi per la comunità scolastica e per il quartiere, con la sistemazione, attrezzatura e messa in sicurezza di strade e aree aperte, fra i quali la ricostruzione di un manufatto che da rudere a rischio crollo, diverrà a breve la vetrina dei prodotti e della attività del nuovo istituto agrario Garibaldi.  L’intervento per il quale oggi iniziamo i lavori è compreso nel “Bando Periferie”, che riguarda 13 progetti ricadenti nei Comuni di Tivoli, Roma, Anguillara, Fiumicino, Monterotondo e Pomezia con un complessivo investimenti di 40 milioni di euro”. Lo rileva Virginia Raggi,  Sindaca della Città metropolitana di Roma.

“Un’ opportunità che va oltre le linee di intervento strutturale. Gli spazi che verranno riqualificati serviranno per uso sociale e produttivo specificamente dedicato al supporto di soggetti con fragilità sociale, economica e psichica. Abbiamo previsto inoltre il coinvolgimento di altri Enti per l’affiancamento operativo e convenzionato delle attività con operatori che vorranno investire in start up collegate alla formazione, ricerca di settore, creazione di servizi economici a scala di quartiere per la distribuzione di prodotti agricoli etici e a km 0”, sottolinea Teresa Zotta, Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma.

Dal punto di vista tecnico – precisa il comunicato di Citta Metropolitana Roma – è importante sottolineare come tutti gli interventi saranno realizzati con la tecnologia dell’ X-LAM, dalla Società “Ebanisteria Fratelli Caputo” leader nel settore delle tecnologie in legno, ovvero strutture certificate e green preconfezionato in ebanisteria, sulla scorta delle migliori progettazioni contemporanee,  che sempre più diffusamente utilizzano questo materiale e la relativa tecnologia nell’edilizia terziaria e residenziale.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna