Civitavecchia:M5S, intorno a Centrale morti +10%

Allarme di Marta Grande. Presentato alla Camera lo studio che documenta l’urgenza di uscire dalla produzione di energia con il carbone a tutela salute

nuvola nera

‘’Secondo gli ultimi dati epidemiologici a disposizione nei comuni intorno alla centrale di Torrevaldaliga c’è un aumento di mortalità del 10 per cento rispetto al resto della regione.’’ E’ l’allarme lanciato dalla parlamentare Cinque Stelle, Marta Grande, nel corso di una conferenza stampa del movimento di Grillo, nei giorni scorsi alla Camera, sui gravi costi in termini di salute e di clima delle centrali a carbone, che impongono una urgente exit strategy da questo tipo di produzione di energia.

‘’Non è pensabile – ha sottolineato riferendosi sempre alla centrale termoelettrica a carbone di Torrevaldaliga dell’Enel – che l’impianto vada avanti fino al 2034. Bisogna agire subito per proteggere i cittadini e dare un’alternativa di produzione energetica al Paese.’’

Marta Grande insieme al collega di partito, Davide Crippa, membro della Commissione Attività produttive della Camera, per documentare l’esigenza di uscire al più presto dal carbone, hanno ospitato Giulia Gogolewska, responsabile per le politiche dell’energia e della salute della Ong Heal, nonché coautrice dello studio, presentato in anteprima, ‘’Europe’s Dark Cloud’’, che quantifica i reali costi delle centrali a carbone nel vecchio continente per un totale fra i 920 e i 1720 miliardi di euro all’anno.

La ‘’nuvola nera’’ sull’Europa porta poi anche oltre 600 morti premature , 370 nuove bronchiti croniche, 190.660 giorni di assenza dal lavoro e 16.580 giorni di asma per i bambini.
Una quota considerevole di questo disastro è subita dal nostro Paese che produce il 13 per cento di energia con le centrali a carbone. E ciò –afferma Crippa, fra gli autori del programma energia realizzato dal Movimento – è insostenibile e noi ci proponiamo infatti , come primo obbiettivo, la fuoruscita dal carbone nell’arco di una legislatura‘’

E tenuto conto di questa grande urgenza di innovazione nella produzione di energia il MoVimento 5 Stelle ha anche annunciato che consegnerà le sue proposte al ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, dicendosi disponibile a confrontarsi su temi sui quali sta lavorando da anni.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna