CNA Roma: ‘’Tutto Scorre’’ , gli imprenditori raccontano il lockdown e oltre – RCTV

Presentato all’auditorium del Maxxi un toccante documentario di interviste sull’esperienza di alcuni iscritti alla CNA sia durante il periodo più buio che nel quotidiano segnato ancora dalla Pandemia.

“Tutto Scorre’’, un titolo semplice, breve, che racchiude la storia di tanti imprenditori romani. Storie diverse tra loro, ma tutte con un unico comune denominatore; il lockdown. Uno spazio temporale durato qualche mese che ha modificato la vita di tutti quanti  in maniera repentina, provocando una catastrofe senza precedenti per l’economia. 

È con questo titolo “TUTTO SCORRE” che la CNA di Roma, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della piccola e media impresa,  racconta la vita degli imprenditori romani durante il lockdown. Lo fa mediante un documentario ideato nel mese di marzo 2020 da Maria Luisa Celani e Tiziana Barone. Un racconto a più voci, una moltitudine di protagonisti -imprenditori che ci fanno rivivere quei momenti mediante la loro esperienza con le “mani legate”. Persone che da un momento all’altro di sono ritrovate catapultate dentro casa, senza avere modo e possibilità di poter continuare a svolgere e far crescere la loro attività imprenditoriale. 

Gli stessi  imprenditori e imprenditrici di Roma e provincia hanno fatto da sfondo alla presentazione del documentario andata in scena giovedì 11 novembre presso l’Auditorium del museo MAXXI a Roma. Evento al quale hanno partecipato i vertici della CNA di Roma e nazionale; e tra le tante presenze istituzionali, dalla consigliera della Regione Lazio Marta Leonori  a Monica Lucarelli, neo assessore alle attività produttive e alle Pari Opportunità del Campidoglio.    

“È un documentario fatto di interviste a tanti esponenti del nostro mondo. È un vero e proprio mosaico, che nella prima parte viene rappresentato dalle “tesserine” di Zoom alle quali ci siamo abituati nel tempo, nelle quali ci vediamo piccoli piccoli. Nella seconda parte si trova un contesto stranissimo in quanto credevamo di essere fuori dalla pandemia, andando avanti ci siamo poi accorti che non era esattamente così”. Questo il commento della Presidentessa di CNA Roma Maria Fermanelli ai microfoni di Radio Colonna, a margine dell’evento di presentazione. 

Secondo il  Segretario Generale di CNA Roma, Stefano Di Niola: “È un documentario che racconta la vita, le esperienze di ciò che realmente è accaduto. Storie di imprenditori della nostra città”. Presentando l’evento nello spazio dell’Auditorium del MAXXI Di Nola ha rilevato che se le guerre prima o poi finiscono, qui ancora invece appare ancora molto lunga. ‘’Questa opera – ha rilevato – rappresenta i giorni del lockdown, e arriva fino ai primi mesi della ripresa. Questo è un periodo visto con gli occhi di chi ha vissuto in prima persona gli accadimenti della pandemia. Spaccati di vita di uomini e donne che la CNA associa. A loro va tutto il nostro ringraziamento. Loro rendono vivi i nostri territori, il nostro quotidiano. Svolgono una funzione senza dubbio più grande del codice ATECO che gli è stato attribuito. Persone che compiono azioni perseguendo un fine utilitaristico. In piccola parte era anche ciò che accadeva con i miti greci, con le loro ambizioni personali che gli facevano compiere grandissime azioni. Omero li chiamava eroi. Quindi grazie ai nostri eroi!”

Maria Luisa Celani e Tiziana Barone, le due ideatrici e curatrici del documentario, si sono dette entusiaste del progetto realizzato, non sono mancati i ringraziamenti a tutti coloro che hanno dato un prezioso contributo. “Noi siamo due imprenditrici rimaste chiuse nelle nostre case nel 2020. Abbiamo condiviso le nostre riflessioni, i nostri timori; mediante questo rapporto umano che si è instaurato è nata la voglia di condividere le nostre paure e quelle dei nostri colleghi. Da lì parte questo progetto. È stata una grande esperienza, abbiamo incontrato persone prima che imprenditori. Speriamo con il nostro lavoro di aver messo un punto nella memoria di ciò che è accaduto’’.

Tra i tanti settori colpiti duramente dalla pandemia, c’è sicuramente quello del turismo. Un ambito che in Italia ricopre un ruolo importante nell’economia nazionale, come sottolineato ai microfoni di Radio Colonna da Marco Misischia, presidente nazionale di CNA Turismo. “Sono stati due anni difficilissimi. Questi due anni ahimè continuano ancora, noi come filiera del turismo ci siamo ripresi solo in questo ultimo periodo, specialmente la ristorazione. Roma in questo senso è tra le più danneggiate tra le città d’arte! Al giorno d’oggi interi continenti non hanno possibilità di vedere l’Italia (Russia, paesi asiatici). La nostra speranza è quella che arrivino già dalla prossima primavera’’. 

Lo stesso Misischia  ha poi fornito un panorama generale di quelle che sono le iniziative che la CNA sta portando avanti a favore del turismo: “CNA Turismo e in generale CNA è sempre stato accanto alle imprese, per avvicinarle al sistema del credito. Tutte hanno dovuto far ricorso al credito per cercare di tamponare i grossi danni ricevuti. CNA si mobilita anche con le istituzioni per ottenere maggiori benefici. Aiuti che fanno bene al settore, questa assistenza continua e noi puntiamo ad ottenere ulteriori agevolazioni in merito.”

www.cnaroma.it

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna