Consiglio di Stato rigetta ricorso McDonald’s su apertura a Caracalla

Codacons era intervenuto in giudizio contro azienda

Photo credit: @MipiaceRoma

La VI sezione del Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso di McDonald’s sull’apertura di un McDrive alle Terme di Caracalla. Ne da’ notizia il Codacons, che era intervenuto in giudizio contro l’azienda americana. Con il ricorso davanti al Consiglio di Stato la societa’ McDonald’s Development Italy Llc aveva impugnato la sentenza del 2020 del Tar Lazio che aveva bloccato la realizzazione dei lavori per l’apertura di un fast food e del parcheggio nelle aree di viale Guido Baccelli.

Il Codacons era intervenuto in giudizio sostenendo come “l’area in questione fosse sottoposta a vincoli paesaggistici che impedivano l’apertura di un esercizio commerciale in grado di ledere il decoro e la bellezza delle Terme di Caracalla, con conseguenti danni sul fronte ambientale”.

Il Consiglio di Stato ha sostanzialmente confermato le tesi dell’associazione dei consumatori. “Nel caso di specie la disciplina vigente conferma la sussistenza del vincolo – scrivono i giudici – e la conseguente necessita’ dell’autorizzazione paesaggistica, la cui mancanza ha pertanto in ogni caso giustificato e legittimato il ricorso al potere inibitorio in esame”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna