Coronavirus: Cafarotti, basta psicosi, Roma città dell’accoglienza

"Qui la vita è normale e deve continuare a esserlo, senza folli e ingiustificabili episodi di aggressione verso i nostro concittadini della comunità cinese"

“Ci uniamo all’appello dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia contro la psicosi da coronavirus. Roma e’ la citta’ universale dell’accoglienza dove tutti sono i benvenuti”. Cosi’ in un post su Facebook l’assessore allo Sviluppo economico, turismo e lavoro di Roma Carlo Cafarotti.

“Qui la vita e’ normale e deve continuare a esserlo, senza folli e ingiustificabili episodi di aggressione verso i nostro concittadini della comunita’ cinese, che vivono, lavorano e studiano nella Capitale ormai da generazioni. A Roma non c’e’ spazio per l’ignoranza, che e’ la piu’ contagiosa tra le epidemie. Rinnovo la nostra vicinanza e il mio supporto alla comunita’ cinese”, ha concluso Cafarotti.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna