Roma, permessi Ztl verso proroga

Per un periodo pari a compensarne il mancato utilizzo a causa dell'apertura dei varchi dovuta all'emergenza sanitaria

Il Campidoglio va verso la proroga dei permessi Ztl per commercianti e residenti per un periodo pari a compensarne il mancato utilizzo a causa dell’apertura dei varchi dovuta all’emergenza sanitaria.

La proroga sarà a valere sulla prossima annualità, dal momento che la delibera che dovrà autorizzarla è ancora al vaglio della Ragioneria capitolina. A oggi l’ipotesi di un rimborso in denaro si conferma esclusa per via delle minori entrate nelle casse capitoline, che ammontano a 22 milioni di euro per quanto riguarda il comparto dei bus turistici e a 1,3 milioni per quanto riguarda i permessi privati, quindi di residenti e commercianti. È quanto emerso nel corso della commissione Mobilità di Roma. A spiegarlo la direttrice del dipartimento capitolino Mobilità e Trasporti, Carolina Cirillo: “Non riusciamo a pianificare le perdite delle entrate che derivano dai mancati rinnovi e non possiamo fare una previsione di una minore spesa – ha detto Cirillo -. Le economie sul nostro bilancio” quello del dipartimento “non le abbiamo. Un conto sono le mancate entrate per i bus turistici che pesano per 22 milioni sul bilancio comunale, altro sono i permessi Ztl di residenti e commercianti dove abbiamo una minore entrata di 1,2 o 1,3 milioni”. Rispetto alla proroga dei permessi è stata quindi elaborata una delibera che ora è al vaglio della Ragioneria capitolina. “La volontà politica si è determinata nel momento in cui è stato avanzato da residenti e commercianti la richiesta che venisse corrisposto quanto non utilizzato in questi mesi sul permesso Ztl – ha spiegato l’assessore alla Mobilità Pietro Calabrese -. Ho dato indirizzo di mandare avanti la delibera, ma dal punto di vista delle entrate il Covid ha generato non pochi problemi. Stiamo cercando di soddisfare tutte le esigenze. La mobilità non ha entrate sue, ora non ci sono neanche i fondi che entrano con i bus turistici, se c’è la possibilità di poter prorogare, ma non in questi giorni quanto nella nuova annualità, ne daremo subito comunicazione, al momento sembrerebbe – ha concluso – l’unica possibile strada per offrire una compensazione” a commercianti e residenti che abbiano già un permesso pagato nell’anno 2020.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna