Istat: cresce occupazione, ma non per donne e giovani

A gennaio aumento di 21mila unità, ma riguarda solo gli uomini. Istat rivede Pil 2018 al ribasso, da +1% a 0.9%

A gennaio 2019 l’occupazione mostra, dopo la sostanziale stazionarietà di dicembre, un lieve aumento. Uno 0,1% rispetto a dicembre 2018, pari a 21mila unità. Cresce, rileva l’Istat, il lavoro stabile con 56mila dipendenti fissi in più, mentre si osserva un calo dei dipendenti a termine e degli autonomi. Ma l’aumento dell’ occupazione è solo tra gli uomini, 27mila occupati in più e seimila occupate in meno. La disoccupazione resta stabile al 10,5% , lo stesso livello di dicembre. Tra i giovani il tasso sale invece al 33%.

Mentre l’economia italiana nel 2018 è cresciuta dello 0,9% in netto rallentamento rispetto al +1,6% del 2017. Lo comunica l’Istat che, in base ai dati più approfonditi, ha rivisto al ribasso la stima preliminare di un aumento del Pil pari all’1%. Il nuovo dato è inferiore alle previsioni del governo di fine dicembre, che indicavano per il 2018 una crescita dell’economia dell’1%.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna