Da Anas piano da 80 milioni per Pontina e viadotti Scafa

Il Piano, che dovrebbe partire già in primavera, prevede il risanamento profondo della pavimentazione, la manutenzione di ponti e viadotti

Il ponte chiuso al traffico (Foto Omniroma)

La messa in sicurezza della Pontina, la realizzazione del nuovo Ponte e del Viadotto della Scafa, a Fiumicino, sono gli interventi principali previsti dal Piano di manutenzione straordinaria da 80 milioni di euro, messo a punto da Anas e che riguarderà tutte le strade rientrate dalla gestione regionale dell’Astral, presentato oggi presso la sede della giunta regionale.

Il Piano, che dovrebbe partire già in primavera, prevede il risanamento profondo della pavimentazione, la manutenzione di ponti e viadotti, la sostituzione delle barriere di sicurezza e il ripristino di impianti e segnaletica, mentre sono già attivi i servizi di pronto intervento e sgombero neve per un importo pari a 3,3 milioni di euro e il servizio di sorveglianza con personale Anas, in collegamento diretto con la Sala Operativa Anas attiva h24.

Sulla SS148 “Pontina” – rende noto la Regione Lazio – sarà avviato in primavera l’intervento per la riapertura nel tratto chiuso lo scorso novembre in provincia di Latina a causa del cedimento di un’opera idraulica per un importo pari a 0,35 milioni di euro. Sempre sulla Pontina è previsto già nel corso di quest’anno l’avvio dei lavori di risanamento profondo del piano viabile per 8,5 milioni di euro, mentre a seguire saranno appaltati ulteriori 8,9 milioni sempre per risanamento piano viabile e 5 milioni per barriere di sicurezza e ripristino pertinenze stradali. Sulla SS296 “della Scafa”, a Fiumicino, Anas procederà alla redazione del progetto esecutivo e all’appalto dei lavori per la demolizione e ricostruzione del “ponte della Scafa”, per un investimento stimato di 3 milioni di euro. È inoltre previsto un progetto di demolizione e ricostruzione del viadotto dell’aeroporto, per un investimento di 11 milioni di euro. Astral sta redigendo – è stato spiegato – il progetto di demolizione e ricostruzione del vecchio e nuovo viadotto oltre al progetto della viabilità alternativa che garantirà il transito durante i lavori. Sono anche previsti interventi di ripristino del piano viabile per 1 milione di euro.

Sulla SS2bis “Cassia Veientana” saranno affidati lavori per 4,5 milioni di euro che prevedono il ripristino piano viabile, la pulizia delle pertinenze stradali, l’abbattimento di alberature pericolose e sostituzione/riparazione di barriere laterali di sicurezza. Interventi analoghi sono previsti sulle altre arterie in provincia di Frosinone e Latina (11,5 milioni di euro), Rieti (10,3 milioni di euro), Viterbo (11,1 milioni di euro). Per tutte le strade rientrate sono previsti interventi che prevedono il ripristino di impianti e segnaletica per complessivi 5 milioni di euro. Infine, tutti i ponti e viadotti lungo le strade rientrate saranno inseriti nel programma di controlli standardizzati che Anas assicura su tutta la rete di competenza e che prevede ispezioni tecniche trimestrali e un’ispezione tec

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna