De Vito, domani il Rapporto di fine consiliatura senza Raggi

Con la partecipazione delle parti sociali, dei sindacati, del rappresentante del vicariato monsignor Francesco Pesce, delle opposizioni e dei candidati sindaco

Il presidente dell’Assemblea Capitolina e ex M5S Marcello De Vito annuncia per domani 7 luglio in Campidoglio dalle ore 10 un evento di fine consiliatura con la partecipazione delle parti sociali, dei sindacati, del rappresentante del vicariato monsignor Francesco Pesce, delle opposizioni e dei candidati sindaco concorrenti di Virginia Raggi.

La sindaca e il M5S, invitati “a partire dal capogruppo, come tutti”, a quanto si apprende dalla presidenza d’Aula, non risultano però tra gli interventi confermati. E anche i principali competitor – il candidato Pd Roberto Gualtieri, quello di centrodestra Enrico Michetti e il leader di Azione Carlo Calenda – potrebbero essere trattenuti, a quanto si apprende, da impegni concomitanti. De Vito, su Fb, comunica i dettagli dell’evento che si potrà seguire anche dai canali social di Roma Capitale: “Vi aspetto domani in Aula Giulio Cesare per il Rapporto sulla Consiliatura – spiega De Vito -. Sarà l’occasione per fare un rapporto sulla consiliatura che volge a conclusione, con tutte le forze politiche e con le principali parti sociali cittadine, e per confrontarci insieme sul futuro della nostra Capitale su quelle che saranno le sua principali tematiche e direttrici di sviluppo”.

Il programma prevede un intervento d’apertura per le 10.15 dello stesso presidente De Vito seguito dall’intervento di mons. Francesco Pesce in rappresentanza del Vicariato di Roma. Seguono il presidente dell’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma capitale Carlo Sgandurra, i capigruppo consiliari capitolini Antongiulio Pelonzi per il Pd, Andrea De Priamo per Fratelli d’Italia, lo stesso Marcello De Vito per Forza Italia e Stefano Fassina per Sinistra Per Roma.

Ancora in sequenza i segretari romani Maurizio Gasparri per Forza Italia, Andrea Casu per il Pd Massimo Milani per FdI, poi le associazioni datoriali con Nicolò Rebecchini di Acer, Marco Stendardo di Unindustria, Romolo Guasco di Confcommercio, Tommaso Tanzilli di Federalberghi Roma, Francesco Gatti di Confesercenti Roma, gli Ordini professionali con Christian Rocchi, presidente Ordine degli architetti, Carla Cappiello, presidente Ordine degli Ingegneri, Antonino Galletti, presidente Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma, infine le associazioni sindacali con Michele Azzola di Cgil, Giuliano Sciotti di Uil, Franco Moscia di Csa, Giulia Di Gregorio di Acli Roma e Elio Rosati di Cittadinanzattiva. In chiusura, il post annuncia un dibattito con alcuni candidati a sindaco di Roma. Ma i principali competitor potrebbero essere già impegnati in altro.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna