Decreto Aiuti: Mancini, “Roma potrà finalmente predisporre il proprio piano rifiuti”

"Il piano, che sarà realizzato attraverso le migliori tecnologie disponibili, permetterà una riduzione significativa della Tari, che è la più alta d'Italia con il servizio peggiore d'Italia", ha detto il parlamento del Pd durante la discussione alla Camera dei deputati

Grazie alla conversione del decreto Aiuti “oggi in discussione alla Camera dei deputati, Roma potrà finalmente predisporre il proprio piano rifiuti e dotarsi degli impianti necessari alla chiusura del ciclo dei rifiuti. Gli impianti, che saranno pronti per il Giubileo, daranno autonomia alla città, favoriranno l’aumento della raccolta differenziata e permetteranno di chiudere il ciclo con un impianto di termovalorizzazione, così come avviene in tante città italiane ed europee”. Lo ha detto nel corso del suo intervento in Aula, Claudio Mancini, deputato del Partito democratico.

“Non solo – ha continuato il parlamentare -. Il piano, che sarà realizzato attraverso le migliori tecnologie disponibili, permetterà una riduzione significativa della Tari, che è la più alta d’Italia con il servizio peggiore d’Italia. L’autosufficienza di Roma sui rifiuti probabilmente non piace a chi oggi guadagna dall’inefficienza del sistema, ma piace sicuramente ai cittadini, di tutti gli orientamenti politici”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna