Diritti: Zingaretti, la Regione Lazio prima in Italia con legge su parità salariale

"La differenza retributiva tra uomini e donne - scrive Zingaretti - è una piaga sociale e culturale che con la pandemia si è ulteriormente aggravata"

La Regione Lazio è stata la prima in Italia a introdurre una legge “per il rispetto della parità salariale fra uomini e donne”. A dirlo è il presidente Nicola Zingaretti che ieri, in occasione della Giornata internazionale per la parità di salario tra donne e uomini, ha rivendicato il primato in un post pubblicato su Facebook.

“Art.37: ‘La donna lavoratrice ha gli stessi diritti e, a parità di lavoro, le stesse retribuzioni che spettano al lavoratore’. Sono quasi 75 anni che questo articolo della nostra Costituzione è disatteso. La differenza retributiva tra uomini e donne – scrive Zingaretti – è una piaga sociale e culturale che con la pandemia si è ulteriormente aggravata. Serve un Parlamento con rapporti di forza chiari per realizzare questo obiettivo”.

Il governatore ha quindi ricordato che la Regione Lazio da lui guidata ha avuto il merito di aver “introdotto una legge per il rispetto della parità salariale fra uomini e donne, la prima legge regionale in Italia, uno strumento che restituisce dignità, che premia le aziende virtuose, la valorizzazione delle competenze delle donne e una distribuzione paritaria del lavoro di cura”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna