Elezioni: Lombardi, “inspiegabile la scelta del Pd di rompere con il M5s”

Ma l'assessora alla Transizione ecologica e digitale nel Lazio è convinta che "a livello locale, se si troveranno delle agende condivise, si può continuare ad andare insieme"

Definisce “incomprensibile” e “inspiegabile” la scelta del Pd di rompere con il Movimento 5 Stelle, ma è convinta che “a livello locale, se si troveranno delle agende condivise, si può continuare ad andare insieme: “Trovo controproducente sciogliere questo genere di progetti”. Lo dice in un’intervista a ‘La Stampa’, Roberta Lombardi assessora alla Transizione ecologica e digitale nel Lazio.

Parlando dei territori spiega: “È tutto molto mobile. Il Lazio, dove governiamo col Pd, continua ad essere una felice isola progressista, che prende anche forze centriste – sottolinea – da noi il campo largo esiste e abbiamo già costruito un’agenda condivisa per la prossima legislatura. Perché dovremmo retrocedere da quel progetto se i leader dei nostri partiti hanno litigato? Non sarebbe una scelta utile per il territorio”. Rispondendo alla domanda se il M5S andrà da solo alle prossime elezioni precisa: “Il tempo della corsa solitaria a tutti i costi è finito, ma non cerchiamo accozzaglie – evidenzia – deve essere un progetto basato su un programma condiviso. Le alleanze si fanno con un progetto realmente progressista”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna