Elezioni/ Nel Lazio resta il campo largo, ‘insieme per vincere’ – VIDEO

Zingaretti, maggioranza salda. Ok assessore M5S Roberta Lombardi. FdI, giunta finita, subito al voto

Nel Lazio il campo largo non solo resta ma guarda anche al futuro, al post Zingaretti: nella Regione infatti, mentre si celebra il funerale del patto a livello nazionale, Pd e M5s ravvisano la necessita’ di adoperarsi per spingere l’alleanza e tentare la vittoria alle amministrative. Il presidente Nicola Zingaretti, prossimo alla candidatura in Parlamento, su questo e’ chiaro: se a livello nazionale le strade del Pd e del Movimento 5 stelle si sono divise, in Regione e’ tutta un’ altra storia. Ed incassa l’ok dell’assessore M5s Roberta Lombardi gia’ al lavoro “per proseguire il campo largo”.

“Nel Lazio nessun trauma e nessuna scossa – ha detto Zingaretti – C’e’ una alleanza larga che prevede la presenza del M5s, sostenuta in maggioranza anche da altre forze politiche”. Le stesse forze che avrebbero mostrato “la volonta’ di rispettare i patti”. L’ex segretario dem, annunciando che dara’ le dimissioni solo a politiche terminate, ha sottolineato l’auspicio che “la sua maggioranza trovera’ il modo di andare avanti”, anche per avere la possibilita’ di aggiudicarsi la vittoria alle urne. “Mi auguro, ma questo dipendera’ dai protagonisti della futura avventura, che questa maggioranza larga che ha ben governato il Lazio si confermi e si riproponga per vincere” e “credo che le condizioni ci siano tutte”.

A fare eco al presidente, l’assessora M5s alla transizione ecologica Roberta Lombardi che ha infatti sottolineato che in questa regione si e’ costruito “un campo di forze progressiste che, pur nelle rispettive differenze, hanno trovato un progetto comune”, ha ribadito Lombardi, spiegando che il Movimento 5 Stelle e’ “al lavoro affinche’ questo progetto possa proseguire”. Se pur non si potra’ candidare, essendo al secondo mandato, l’assessora ha sottolineato che il Movimento alle regionali ci sara’, con una propria lista, probabilmente anche “allargata” ad altre forze progressiste ed ecologiste “nessuno tirera’ i remi in barca”, ha promesso. La campagna elettorale preme e iniziano le manovre per arrivare alle candidature. C’e’ chi spera in una promozione in Parlamento e chi vuole riconfermare il proprio posto nei territori. Alcune voci parlano di ‘ spostamenti’, come per Andrea De Priamo, esponente di FdI al comune di Roma, di area Rampelli, che potrebbe essere inserito tra i nomi di chi si gioca i seggi in Parlamento. Dal Campidoglio arrivano boatos dell’sindaca pentastellata Virginia Raggi in corsa alle politiche. Dalla regione, invece, la coppia di meloniani di ferro composta da Giancarlo Righini e Chiara Colosimo, vengono dati in corsa per un posto in Parlamento. Mentre dal Pd a fare il salto dalla Pisana alla Camera dovrebbe essere Michela Di Biase. Intanto a gridare alla fine della maggioranza nel Lazio pero’ e’ Fratelli d’Italia che vuole ‘urne subito’.

“La maggioranza PD -M5Stelle di fatto non esiste piu’, non resta che indire le elezioni”, scrivono in una nota i consiglieri di FdI. Ma il campo largo laziale all’election day politiche-regionali non ci pensa proprio.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna