Elezioni: Zingaretti, “io candidato in Parlamento? sono a disposizione del mio partito”

Con il M5s "abbiamo fatto insieme un bel percorso ma non ci sono in questo momento le condizioni per allearci, perché verrebbe meno la credibilità di una proposta politica"

“Io candidato in Parlamento? Guardi dipende molto dal mio partito. Io sono amministratore grazie ai cittadini della mia comunità ormai da 14 anni perché abbiamo sempre vinto insieme le elezioni. Io sono a disposizione di un progetto politico, poi dipenderà da Enrico, dal gruppo dirigente del Pd. La mia consiliatura è finita, perché nel Lazio dopo due mandati non ci si può ricandidare e penso che due mandati per un presidente di regione siano sufficienti. Sicuramente combatterò, strada per strada e nelle piazze per ridare speranza a questo paese che è la mia gente e alla mia comunità”. Lo ha detto Nicola Zingaretti a Radio Anch’io.

Con il M5s “abbiamo fatto insieme un bel percorso ma non ci sono in questo momento le condizioni per allearci, perché verrebbe meno la credibilità di una proposta politica”, ha aggiunto, spiegando poi: “Guardiamo a chi sarà d’accordo con una idea di Italia, di un Paese competitivo e giusto che guarda al futuro e fa della rivoluzione ambientale una opportunità per viver meglio e che affronta il tema delle disuguaglianze come pilastro di un nuovo modello di sviluppo”.

Per le alleanze alle prossime elezioni “guardiamo a chi sarà d’accordo con una idea di Italia, di un Paese giusto che guardi al futuro e affronti il tema della rivoluzione ambientale, della lotta alle disuguaglianze come pilastro di un nuovo modello di sviluppo. Abbiamo alle spalle anni drammatici in cui parlare di gente povera era percepito come un errore del passato. Una specie di persecuzione. Metteremo in campo questa idea di Italia. Credo che la cosa importante sia parlare con le persone. Il messaggio deve essere chiaro: il Pd è stata la forza pilastro fondamentale nella lotta al Covid e nel Pnrr, ora ce la può fare. E saremo garanti del fatto che nessuno verrà lasciato solo”, ha concluso.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna