Ex Fiera, Raggi: respinta richiesta risarcimento di 150 mln

avanzata dalla societa' Investimenti spa nei confronti di Roma Capitale per taglio mq."E' vittoria dei cittadini" dice il sindaco di Roma

Il Collegio arbitrale ha rigettato la richiesta di risarcimento del valore di 150 milioni avanzata dalla societa’ Investimenti spa – nella figura del socio Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma – nei confronti di Roma Capitale riguardo l’area dell’Ex Fiera di Roma e la delibera di Assemblea capitolina con cui e’ stata approvata la riduzione delle cubature da 67 a 45mila mq e ha obbligato la stessa CCIAA a risarcire il Comune di 120mila euro per gli onorari del giudizio. A renderlo noto e’ il Campidoglio.

“E’ una vittoria importantissima per i cittadini di Roma perche’ in questo atto viene riaffermato un principio fondamentale, ovvero che l’interesse pubblico e’ al di sopra di qualsiasi cosa. Da sindaca e cittadina non posso che esserne felice”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.

“Si tratta di una decisione che nei fatti, sottolineando l’infondatezza della richiesta risarcitoria nei confronti di Roma, evidenzia un concetto che stiamo da tempo sottolineando e cioe’ che i poteri di Roma Capitale in materia di pianificazione, di programmazione degli interventi sul territorio, volti al soddisfacimento di interessi generali e a tutela dell’interesse pubblico, devono essere ritenuti insindacabili”, afferma l’assessore all’Urbanistica di Roma Capitale Luca Montuori.

“Apprendiamo con soddisfazione la notizia del rigetto da parte del Collegio arbitrale della richiesta di risarcimento nei confronti di Roma Capitale per la vicenda legata all’Ex Fiera di Roma. Questa pronuncia e’ l’occasione per ribadire la legittimita’ della scelta dell’Amministrazione capitolina di diminuire le cubature su questo comparto urbanistico privilegiando l’interesse pubblico”, commenta la presidente della Commissione capitolina Urbanistica Donatella Iorio.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna