Farmacap: ok in Assemblea capitolina a ultimi due atti per uscita da commissariamento

Con 25 voti favorevoli, 7 contrari e un astenuto

L’Assemblea capitolina ha licenziato il bilancio d’esercizio dell’azienda speciale Farmacap con 25 voti favorevoli, 7 contrari e un astenuto. In una successiva votazione è arrivato anche il via libera al nuovo statuto dell’azienda con 27 voti favorevoli e 5 contrari. Si tratta degli ultimi atti del piano di risanamento di Farmacap che a Roma gestisce 45 farmacie comunali.

Il piano complessivo prevede un innesto finanziario complessivo del valore di oltre 22 milioni di euro e 11 nuove farmacie nei prossimi anni: così il Campidoglio punta a risanare e salvare le 45 farmacie comunali gestite dall’azienda speciale Farmacap.

L’obiettivo è portare l’azienda a generare utili a partire dal 2023, tenendo conto che per il 2021 la previsione è ancora di perdita e per il 2022 il piano di risanamento avrà effetti soltanto sul secondo semestre. Con oltre 22 milioni di euro è stato programamto il ripianamento dei debiti pregressi (13,6 milioni); la ricapitalizzazione (4,9 milioni) e l’anticipo per l’alienazione di immobili, come gli asili nido non più strategici (3,6 milioni). Nelle precedenti sedute l’Aula Giulio Cesare aveva già licenziato i bilanci dal 2013 al 2019 e quello del 2020. Oggi l’Aula Giulio Cesare ha licenziato gli ultimi due atti necessari.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna