Fiumicino, sindacati taxi: ok controlli antiabusivismo ma fare di più

"Proseguono presso lo scalo aeroportuale i controlli degli agenti di Polizia Municipale di Roma

“Proseguono presso lo scalo aeroportuale di Fiumicino, i controlli degli agenti di Polizia Municipale di Roma Capitale, in forza al G.p.i.t., in collaborazione con gli agenti della polizia locale. Il Sindaco Gualtieri e l’Assessore al turismo e ai grandi eventi on. Alessandro Onorato, fin da loro primo insediamento, avevano dichiarato l’intenzione di contrastare quanto avviene presso l’area degli arrivi dello scalo aeroportuale di Fiumicino, dove i dilaganti fenomeni di abusivismo, spesso sfociati anche in episodi di violenza a danno di utenti ed operatori regolari del trasporto pubblico non di linea, hanno macchiato negli anni sia l’immagine di Roma Capitale che dello stesso hub internazionale, principale porta d’accesso al Bel Paese”. E’ quanto dichiarano in una nota le Federazioni Romane di Ugl-taxi, Uiltrasporti Lazio, Fit.-Cisl, Federtaxi-Cisal, Ati-Taxi e Associazione tutela legale Taxi.

“Constatiamo che gradualmente sta aumentando l’impegno degli agenti del GPIT presso lo scalo romano, interventi che unitamente all’opera di informazione messa in campo dagli operatori di Zetema, voluti dall’Assessore Alessandro Onorato, che ringraziamo, hanno reso piu’ facile accedere al servizio taxi da parte dei viaggiatori giunti presso lo scalo Leonardo da Vinci e migliorato le condizioni lavorative degli operatori regolari – aggiungono – Ci attendiamo ora che venga istituito un servizio permanente di controllo da parte degli organi delle polizie municipali dei Comuni di Roma e Fiumicino presso le porte di uscita dei terminal T1 e T3, come da preciso impegno del Sindaco Roberto Gualtieri. Molto si e’ fatto per ripristinare regole e decoro presso l’aeroporto, ma ancora molto c’e’ da fare e su questo vigileremo.”

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna