Gualtieri lancia candidatura per Roma, “sarò sindaco di tutti”

"Voglio una giunta e una squadra larga con molte donne, penso ci sarà un vicesindaco donna

Roberto Gualtieri,

Una citta’ aperta, cosmopolita, solidale, che non ha paura di fare errori. E’ la Roma che si immagina il candidato sindaco del Pd, Roberto Gualtieri. A due giorni dalle primarie, che lo hanno incoronato candidato sindaco, l’ex ministro dell’Economia ha fatto la sua prima uscita pubblica, con tutti i candidati dei quindici municipi romani. Da quella che sara’ la sede del comitato elettorale, sui terreni della famiglia Brancaccio, nel centro della Capitale, Gualtieri ha detto: “inauguriamo un grande laboratorio per il programma aperto a tutti, la sfida e’ quella di rilanciare e far rifiorire Roma, sono consapevole della responsabilita’ che sto prendendo accettando questo ruolo. Ringrazio il Pd che mi ha candidato e sostenuto, saro’ il candidato di tutto il centrosinistra, di tutte le forze sociali, dopo le elezioni saro’ sindaco di tutti”.

“Io saro’ il nuovo punto di riferimento di una nuova classe dirigente per Roma, vogliamo ricostruire la qualita’ della vita in citta’ e dare a Roma il respiro culturale ed economico che le compete. Roma e’ ad un bivio: puo’ arrendersi al declino o costruire la sua rinascita”. Gualtieri ha assicurato che lavorera’ “per fare squadra, non crediamo ai personalismi, per ridare una trasformazione profonda a Roma occorre una visione e la capacita’ di unire. Lavoreremo per ridurre le distanze, per la promozione dei diritti, la Roma che vogliamo e’ una citta’ aperta, solidale, accogliente. Lavoreremo senza paura, dietro al fallimento di questa amministrazione ci sono tanti limiti politici e gestionali che sono sotto gli occhi di tutti”.

Il candidato sindaco del Pd ha parlato di “errore ‘capitale’, fatto dall’amministrazione uscente, quello di non aver fatto nulla per paura di non fare errori, di aver bloccato gli investimenti, di non aver dialogato con governo e regione. Noi riusciremo a presentare una proposta di governo seria con una visione ambiziosa”. Gualtieri ha gia’ chiaro quale sara’ la sua squadra, in caso di vittoria : “voglio una giunta e una squadra larga con molte donne, penso ci sara’ un vicesindaco donna”.

Imu alla Chiesa? E’ vexata quaestio

“Imu alla chiesa? Le daro’ una risposta quando avro’ una soluzione adeguata visto che questa e’ una vexata quaestio che fino a oggi non ha avuto soluzione”. Lo ha detto, il deputato Pd, candidato del centrosinistra a sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in occasione della prima conferenza stampa dal comitato elettorale in via delle Terme di Traiano a Roma.

Casapound, palazzo va sgomberato 

Il palazzo occupato in via Napoleone III a Roma da “Casapound deve essere sgomberato. Da ministro (dell’Economia, ndr) ho fatto quello che dovevo fare. Il sindaco e’ uno solo degli attori, c’e’ anche il prefetto, ma il sindaco e’ un attore istituzionale, che deve farsi ascoltare e che non si limita ad aspettare che le cose accadano, ma le fa accadere”, ha detto il candidato del centrosinistra, Roberto Gualtieri del Pd.

Gualtieri, piano per applicare 110% su case popolari

“Cambieremo subito il cavillo che blocca l’uso del 110% per le riqualificazioni dei palazzi delle case popolari del Comune. Partiremo subito con una grande operazione di ristrutturazioni ed efficientemento energetico delle case popolari. E’ una opportunita’ unica, ci sono risorse che non capiteranno mai piu'”,  ha detto Roberto Gualtieri.

 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna