Il Campidoglio ‘dimentica’ 150 casali e ora rischia di perderli

Per usucapione. Per Il Messaggero il Comune di Roma rischia di perdere casali per un valore di 30 mln di euro

Un’amnesia ventennale rischia di costare cara al Campidoglio: fino a 30 milioni di euro. Tanto valgono i casali sparsi per la campagna romana, di cui il Comune è formalmente proprietario, che ora sono a rischio usucapione.

Lo scrive il Messaggero, in un articolo di Lorenzo De Cicco che sottolinea come  “entro qualche mese, tecnicamente, potrebbero finire intestati a chi li ha abitati e utilizzati per anni senza un contratto, mentre l’amministrazione cittadina chiudeva un occhio e si voltava dall’altra parte”.

Due cause, a quanto risulta al quotidiano romano, sono già partite. Il dossier é ora nelle mani dell’avvocatura comunale. Anche l’Agenzia delle Entrate é allertata. La giunta, intanto, ha avviato accertamenti con una indagine affidata alla partecipata Risorse per Roma. Perlustrati già una sessantina di immobili ma i controlli andranno avanti nelle prossime settimane a ritmi serrati. In pochi mesi tocca recuperare tutto quello che non è stato fatto in tanti anni.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna