Incendi Roma: opposizione protesta in Campidoglio e lascia Aula “ci tappano la bocca”

Dopo comunicazioni dell'assessora all'Ambiente di Roma, Sabrina Alfonsi

Protesta in Assemblea capitolina con i consiglieri di Fratelli d’Italia e Lega che hanno abbandonato l’Aula Giulio Cesare in polemica con la presidenza per non aver potuto replicare alle comunicazioni dell’assessora all’Ambiente di Roma, Sabrina Alfonsi, sugli incendi.

“Non mi sembra di ravvedere nel regolamento comunale, come abbiamo già chiesto in conferenza dei capigruppo, la possibilità che un assessore possa intervenire, inserito nell’ordine dei lavori, senza la replica dei consiglieri”, ha spiegato il consigliere di Fd’I, Andrea De Priamo.

“Il nostro è un vistoso segnale di contrarietà a queste modalità di relazione. Noi siamo già esautorati da tutto, l’Aula è esautorata. Abbiamo deciso di non essere interessati, non avendo il diritto di replica, a questo tipo di comunicazioni”, ha aggiunto la capogruppo della Lega, Simonetta Matone. A replicare alle opposizioni di centrodestra è stata la presidente dell’Assemblea capitolina, Svetlana Celli: “Non essendoci unanimità in conferenza dei capigruppo, abbiamo votato l’ordine dei lavori e su questo voto possiamo procedere. Ritengo importante che l’assessora riferisca sui roghi”. I consiglieri del centrodestra hanno quindi lasciato l’Aula. “Siamo felici che l’assessora ci informi sugli incendi ma non possiamo accettare che all’opposizione venga tappata la bocca: questa non è una sala stampa, è un consiglio comunale”, ha detto la consigliera di Fd’I, Lavinia Mennuni, lasciando gli scranni.

L’assessora all’Ambiente e rifiuti di Roma, Sabrina Alfonsi, riferendo in Assemblea capitolina sugli incendi, ha sottolineanto che tra gli incendi vasti che si sono verificati a Roma in queste settimane diversi roghi hanno interessato aree la cui cura del verde non è di competenza comunale. . “Il Dipartimento Tutela Ambiente capitolino cura la mantuenzione di 1.600 aree in tutta la città per un totale di 46 milioni metri quadri – ha detto Alfonsi -. Gli incendi che si sono verificati nelle scorse settimane: quello partito da via Nazareth e arrivato alla Tenuta dell’Acquafredda; quello che dall’Aurelia ha bruciato fino ai campi e ai quartieri di Casalotti e Casal Selce lambendo le case e distruggendo più di 150 camper; quelli del parco del Pineto e dell’Ardeatina e quelli delle aree limitrofe al parco di Centocelle, non sono in manutenzione al dipartimento Ambiente di Roma Capitale. Le aree in consegna alla Direzione Giardini – ha sottolineato Alfonsi – non hanno riportato danni dagli eventi incendiari delle precedenti settimane”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna