La Corte dei Conti parifica il Rendiconto della Regione Lazio, con eccezioni

Secondo il presidente, comunque "il giudizio è estremamente positivo soprattutto per la risposta della Regione per la vicenda della pandemia".

La Sezione regionale del Lazio della Corte dei Conti ha parificato il Rendiconto generale dell’Esercizio finanziario 2020, sollevando però quattro specifiche eccezioni. È quanto indicato nel dispositivo dal presidente Roberto Benedetti, all’esito della camera di consiglio dopo la requisitoria del procuratore regionale Pio Silvestri.

Le esclusioni, ha spiegato in conferenza stampa il presidente Bendetti, “riguardano criticità in corso di recupero. Non toccano la regolarità del Rendiconto. Si tratta di rapporti con Province e la determinazione di alcuni fondi che secondo noi è stata fatta in maniera sottostimata”. Secondo il presidente, comunque “il giudizio è estremamente positivo soprattutto per la risposta della Regione per la vicenda della pandemia”.

“Vivo con soddisfazione questo nono consecutivo giudizio di parifica dei conti. Si tratta di una lunga storia di rinascita che ci ha permesso un salto in avanti. Abbiamo sostanzialmente una situazione di stabilità finanziaria” Così in conferenza stampa, il presidente del Lazio Nicola Zingaretti.

“Sui rilievi fatti – ha aggiunto – non ci sono problemi per adeguare tutto nella contabilità. C’è bisogno di un processo di risanamento. A beneficiarne sono e saranno i cittadini per i servizi che sapremo erogare. Bene, ma non è finita. Abbiamo sulle spalle di essere stata una regione carogna in tema di sanità, ma adesso siamo usciti dal Commissariamento ed è iniziato l’iter per una nuova sanità”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna