Latina: Anpi, Durigon dovrebbe dimettersi subito

"Vanno immediatamente integrate le leggi vigenti vietando esplicitamente l'attribuzione di nomi di personaggi fascisti a vie, piazze, parchi, giardini, scuole in tutto il Paese".

Il sottosegretario al Mef Claudio Durigon “ha proposto di intitolare il parco di Latina, oggi dedicato a Falcone e Borsellino, ad Arnaldo Mussolini. E’ la goccia che fa traboccare il vaso. Pudore vorrebbe che si dimetta subito. Ma non basta”. Lo afferma, in una nota, il presidente nazionale dell’Anpi Gianfranco Pagliarulo.

“Non se ne puo’ piu’ – aggiunge – di personaggi fascisti nella toponomastica, recentissimo il caso di Almirante, dal noto passato criminale mai rinnegato, a cui si vorrebbe intitolare una strada ad Alessandria, Medaglia d’oro per la Resistenza. Vanno immediatamente integrate le leggi vigenti vietando esplicitamente l’attribuzione di nomi di personaggi fascisti a vie, piazze, parchi, giardini, scuole in tutto il Paese. Lo chiede la Costituzione della Repubblica, interamente antifascista, lo pretende il sacrificio di tantissime e tantissimi combattenti per la liberta’”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna