Lazio: il governatore della Regione Zingaretti ha firmato le dimissioni

Tra le date possibili per le urne, secondo le indiscrezioni finora circolate, ci sarebbero il 5 e il 12 febbraio

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, eletto deputato con il Pd alle elezioni politiche del 25 settembre scorso ha firmato le dimissioni.

Nel pomeriggio il presidente ha incontrato i dipendenti della Regione Lazio nell’atrio della sede di via Rosa Raimondi Garibaldi alla Garbatella. Un lungo applauso di saluto ha preceduto la firma delle dimissioni. Si apre adesso, ufficialmente, la fase di campagna elettorale per il rinnovo della giunta regionale. Alla guida dell’ente subentra il vicepresidente Daniele Leodori, il quale dovrà convocare le elezioni entro i 90 giorni a partire da domani.

Tra le date possibili per le urne, secondo le indiscrezioni finora circolate, ci sarebbero il 5 e il 12 febbraio, ma non è escluso un accorpamento con altre elezioni regionali al 5 marzo: eventualmente quest’ultimo provvedimento dovrà essere deciso dal Viminale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna