Lazio: Leodori, hub regionale innovazione accanto a Termini

Tra gli investimenti programmati sono numerosi quelli che riguardano direttamente i giovani e la valorizzazione della formazione, della ricerca e dell'innovazione.

“Negli ultimi anni la regione Lazio ha investito per sostenere proprio l’innovazione e il rafforzamento della competitivita’ del sistema imprenditoriale, rivolgendosi agli aspiranti imprenditori e alle Pmi gia’ costituite, fino alle grandi imprese. Tra gli investimenti programmati sono numerosi quelli che riguardano direttamente i giovani e la valorizzazione della formazione, della ricerca e dell’innovazione. Una delle ultime iniziative e’ l’inizio dell’iter che portera’ alla nascita di un centro di eccellenza dedicato all’innovazione e alla tecnologia. Si tratta dell’Hub dell’innovazione della regione Lazio che si trovera’ nel centro di Roma, accanto alla Stazione Termini: un centro di eccellenza dedicato all’innovazione e alla tecnologia, sul quale saranno investiti 20 milioni di euro della nuova programmazione europea 2021-2027”.

Ad annunciarlo il vicepresidente della regione Lazio, Daniele Leodori, partecipando alla “Conferenza sul futuro dell’Europa al PNRR: le sfide della Next Generation Eu: innovazione, giovani e talento per lo sviluppo del territorio”.

“L’obiettivo dell’Hub sara’ quello di rafforzare la crescita e la competitivita’ delle Pmi del territorio – ha aggiunto Leodori – contribuendo a consolidare l’offerta di servizi alle imprese sul territorio. Ma l’Hub non e’ l’unico esempio della strategia di innovazione messa in atto dalla regione. La Citta’ della Conoscenza, sara’ un’area transnazionale di alto profilo tecnologico che abbiamo pensato per rendere lo sviluppo della regione piu’ sostenibile e competitivo. Ma anche il ‘Rome Technopole’, un hub multi-tecnologico transdisciplinare che ha l’obiettivo di diventare un punto di riferimento internazionale per la formazione e la ricerca”.

“Questi progetti sono solo l’inizio di un percorso che a livello regionale, nazionale ed europeo vogliamo e dobbiamo portare avanti insieme – ha concluso – con una grande collaborazione tra le istituzioni per far si’ che il NextGeneration EU sia realmente l’occasione per i giovani di afferrare il proprio futuro e realizzare le proprie ambizioni in un contesto ricco di opportunita’”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna