Lazio: Zingaretti, 3,9 milioni per musei, biblioteche e archivi storici

Sono in arrivo 5 nuovi Avvisi pubblici

Con l’approvazione del Piano Annuale 2021 degli interventi in materia di Servizi culturali e di Valorizzazione culturale, la Regione Lazio mette in campo nuove importanti risorse per Musei e istituti similari, Biblioteche, Archivi storici e Istituti culturali del territorio. Sono in arrivo 5 nuovi Avvisi pubblici che, con una dotazione totale di 3,9 milioni di euro, sosterranno non solo il funzionamento di questi importanti luoghi della cultura ma anche tante iniziative culturali ed educative con un focus dedicato alle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Si legge in una nota della Regione Lazio. Si e’ conclusa, inoltre, la procedura di accreditamento dei servizi culturali, da quest’anno gestita attraverso una nuova piattaforma digitale, e sono stati approvati gli elenchi degli ammessi a far parte dell’Albo regionale degli Istituti culturali (che conta ora 44 enti accreditati) e delle organizzazioni regionali relative a Musei e istituti similari, 149 accreditati (tra i quali si evidenzia la presenza di 11 Ecomusei) di cui 20 in provincia di Frosinone, 24 in provincia di Latina, 22 a Roma e 47 nella Citta’ Metropolitana, 9 a Rieti e 27 a Viterbo, Biblioteche (140 accreditate), Archivi storici del Lazio (44 accreditati), Sistemi Museali territoriali o tematici (6 accreditati), Sistemi Bibliotecari (8 accreditati) e Sistemi Integrati di servizi culturali (6 accreditati).

“Musei, biblioteche, archivi storici, istituti culturali: sono importanti presidi di arte, storia, memoria e conoscenza che e’ fondamentale sostenere non solo in quanto patrimonio di ogni cittadino del Lazio ma anche per garantire il rilancio di tutto il settore. E’ essenziale in questa fase, dare una risposta concreta a tutte queste realta’ che a causa delle chiusure imposte per il contenimento del contagio hanno dovuto limitare la loro importante azione sul territorio. In questi mesi abbiamo lavorato con impegno e continuiamo a farlo per poter tornare a vivere serenamente i luoghi della cultura del nostro territorio, visitare una mostra, scoprire gli istituti d’eccellenza del Lazio, tornare a studiare nelle sale biblioteche e negli archivi storici delle nostre reti regionali. Luoghi di crescita culturale e personale, che un passo alla volta torniamo a vivere”, commenta in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Agli Istituti culturali del Lazio iscritti all’Albo regionale per l’anno 2021, la Regione ha destinato in totale 750 mila euro suddivisi in tre Avvisi pubblici: uno da 210 mila euro per la realizzazione di iniziative culturali ed educative, uno da 140 mila euro per il sostegno al funzionamento delle strutture ed il terzo da 400 mila euro per l’acquisizione di beni e attrezzature. Con l’Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per le iniziative culturali ed educative da 210 mila euro, gli Istituti potranno ricevere fino a 8 mila euro per diverse tipologie di attivita’ come, ad esempio, mostre, rassegne, convegni, seminari, iniziative didattiche o divulgative, corsi di formazione, ma anche per finanziare borse di studio o realizzare ricerche divulgative, per la catalogazione informatica, la digitalizzazione del patrimonio culturale per la fruizione online o il restauro di libri, archivi, foto e materiale audiovisivo. Una premialita’ e’ prevista per i progetti che dedichino, anche in parte, attivita’ alle celebrazioni di Dante Alighieri. La domanda di contributo potra’ essere inoltrata entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.

Con l’Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per il sostegno del funzionamento, gli Istituti culturali potranno accedere a un finanziamento interamente a fondo perduto per spese riferite all’annualita’ 2021 che riguardino: il personale dipendente, la sede operativa (canone di locazione o quota di ammortamento per le sedi di proprieta’, assicurazione, spese condominiali, spese per la pulizia e per la sanificazione dei locali), le utenze e i servizi culturali (come ad esempio manutenzione delle attrezzature, manutenzione dei siti web e collegamento banche dati). I 140 mila euro totali messi a disposizione dalla Regione verranno suddivisi in egual misura tra tutti gli Istituti che avranno presentato domanda ammissibile entro 20 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso. Con l’Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi per l’acquisizione di beni e attrezzature da 400 mila euro gli Istituti potranno ricevere fino a 15 mila euro per l’acquisto di prodotti editoriali e beni per incrementare il patrimonio culturale, di attrezzature informatiche, scientifiche e di supporto, e di arredi finalizzati ad una piu’ idonea fruibilita’ da parte degli utenti. Il contributo regionale per questa tipologia di acquisizioni e’ pari all’80 per cento della spesa complessiva ritenuta ammissibile. La domanda di contributo potra’ essere trasmessa entro 30 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso.

Per i Musei ed istituti similari, Biblioteche, Archivi storici accreditati nelle rispettive Organizzazioni regionali, la Regione ha destinato un avviso pubblico di 2,1 milioni di euro con un massimo di 7 mila euro per ogni singolo servizio culturale, che non potra’ superare il 90 per cento del costo totale del progetto. Con tale avviso si intende sostenere la programmazione di attivita’ educative per differenti tipologie di pubblico, eventualmente anche erogate a distanza, la realizzazione di materiali informativi e di approfondimento, la cura delle collezioni museali, bibliografiche e archivistiche, il potenziamento e l’aggiornamento della comunicazione sul web e il sostegno alla formazione del personale con attivita’ di aggiornamento anche attraverso piattaforma digitale. E’ inoltre previsto anche in questo caso un incentivo per lo svolgimento di iniziative organizzate in occasione del settecentenario della morte di Dante Alighieri. Con analoghe finalita’ e tipologie di interventi previsti, e’ in arrivo un avviso pubblico dedicato esclusivamente ai Sistemi di Servizi culturali accreditati nelle rispettive Organizzazioni regionali con un finanziamento pari ad 1 milione di euro.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna