Massolo presiederà comitato per candidare Roma a Expo

Gualtieri punta sull'ambasciatore. Massolo,"al servizio della città"

Portare Expo 2030 a Roma. E’ questa la nuova missione dell’ambasciatore Giampiero Massolo, un lungo curriculum che spazia dal Dis a Fincantieri. Il sindaco Roberto Gualtieri lo scelto come presidente del comitato promotore per la candidatura della Capitale a sede dell’esposizione universale. E lui, Massolo, ha accettato dicendosi “onorato” e “consapevole della difficoltà di questa sfida, ma anche delle sue straordinarie opportunità. Ringrazio Gualtieri per aver pensato alla mia persona per un incarico così importante con entusiasmo e spirito di collaborazione mi metterò subito al lavoro al servizio della città”, annuncia. Dopo l’edizione del 2015 a Milano, l’Italia ha puntato su Roma. La lettera del premier Mario Draghi per candidare ufficialmente la Capitale è da tempo sul tavolo del presidente del Bie (Bureau International des Expositions).

Oltre al nostro, altri quattro Paesi si sono fatti avanti: la Russia con Mosca, la Corea del Sud con Busan, l’Ucraina con Odessa e l’Arabia Saudita con Riyad. L’idea portante per rendere la Capitale competitiva è quella di una “città orizzontale”, più vivibile e eco-friendly (in linea con il programma della ‘città dei 15 minuti’ di Gualtieri). La fase di esame del progetto per l’Expo mondiale 2030 si svolgerà nel 2022 e nel 2023, con ogni candidato che presenterà un dossier di candidatura dettagliato e il Bie che organizzerà missioni di inchiesta e valuterà la fattibilità e la fattibilità di ciascun progetto di candidatura. Una prima presentazione è attesa il 14 dicembre a Parigi, occasione che vedrà il sindaco in prima linea.

Poi, a spingere la candidatura sarà in particolare Massolo, scelto in quanto personalità “di primissimo piano”, con contatti trasversali e grandi abilità diplomatiche. “Un grande ambasciatore e servitore dello Stato con vaste esperienze e relazioni internazionali. Una scelta eccellente. Bravo Gualtieri”, plaude Goffredo Bettini. Presidente di Fincantieri dal 2016 e presidente dell’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale dall’anno successivo, Massolo è un diplomatico che ha svolto anche le funzioni di direttore generale del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza presso la presidenza del consiglio. Conquistare Expo 2030 è una delle tre grandi sfide del Campidoglio a trazione dem. Le altre due sono sfruttare tutte le opportunità date dal Pnrr ed organizzare al meglio il Giubileo del 2025. Per molti versi è lungo queste direttrici che sarà delineata la Roma del futuro.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna