Mise: lunedì 16/5 al via incentivi auto e moto

Decreto sarà pubblicato su Gazzetta Ufficiale e subito operativo

Pronti, via: da lunedì sarà possibile acquistare auto e moto con sconti fino a 5mila euro per i modelli meno inquinanti. Diventa infatti operativo – con la pubblicazione in gazzetta ufficiale e l’immediata entrata in vigore – l’incentivo per l’acquisto di veicoli, auto e moto, elettrici, ibridi e a basse emissioni varato dal governo ad aprile con il Dpcm su proposta del ministro Giancarlo Giorgetti e firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, che destina 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022-2023-2024.

La piattaforma dedicata sarà operativa dal 25 maggio, ma saranno validi per l’accesso al bonus le vendite dal 16 maggio.

Il decreto prevede uno sconto di tremila euro per le auto elettriche con un prezzo fino a 35 mila euro + Iva, che sale a cinquemila con la rottamazione contestuale di un’auto omologata in una classe inferiore ad Euro 5. Per le ibride plug – in con un prezzo fino a 45 mila euro + Iva, è possibile richiedere un contributo di 2 mila euro che, con la rottamazione, sale a 4mila.

Per l’acquisto di auto endotermiche a basse emissioni, con un prezzo fino a 35 mila euro + Iva si può ottenere un contributo di 2 mila euro con la rottamazione di un veicolo di classe inferiore a euro 5. Gli incentivi sono concessi soltanto ai cittadini, ma una piccola percentuale dei fondi è riservata alle società di car sharing per l’acquisto dei veicoli elettrici, ibridi, plug-in. Invece per le piccole e medie imprese, comprese le persone giuridiche, che svolgono attività di trasporto di cose in conto proprio o in conto terzi sono inoltre previsti contributi per l’acquisto di veicoli commerciali elettrici se se ne rottama uno inferiore ad Euro 4: il bonus è di 4mila euro per i veicoli N1 fino a 1,5 tonnellate, 6mila per i veicoli N1 superiori a 1,5 tonnellate e fino a 3,5 tonnellate, 12mila per i veicoli N2 da 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate. Per i veicoli N2 superiori a 7 tonnellate e fino a 12 tonnellate è riconosciuto un contributo di 14mila euro.

Per i ciclomotori e motocicli elettrici e ibridi (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) il bonus è del 30% del prezzo fino a 3mila euro, e del 40% fino a 4mila euro se viene rottamata una moto in una classe da Euro 0 a 3. Q Per i ciclomotori e motocicli termici, nuovi di fabbrica (categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e) è invece previsto, a fronte di uno sconto del venditore del 5%, un contributo del 40% del prezzo d’acquisto e fino a 2500 euro con rottamazione.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna