Mit, accordo non raggiunto su A24-A25 ma stop aumenti

Per il ministero le richieste del gestore “non son accettabili”. Si cerca soluzione strutturale prima di giugno

Strada dei Parchi A24 A25
Strada dei Parchi A24 A25

“In merito alla sterilizzazione degli aumenti tariffari 2018 e 2019 sulle autostrade A24 e A25, il Ministro Danilo Toninelli e i suoi uffici hanno impegnato fino agli ultimi giorni dell’anno per individuare una soluzione che evitasse lo spropositato aumento di oltre il 18% sui pedaggi dal 1 gennaio 2019 con il concessionario Strada dei Parchi”. Lo ha affermato il ministero delle Infrastrutture (Mit).

“Nonostante la disponibilità del Mit, non è stato raggiunto un accordo a fronte della reiterazione di pretese che il gestore sapeva e sa non essere accettabili e si è dunque proceduto con decreto interministeriale per sterilizzare, almeno fino alla fine giugno, gli aumenti dei pedaggi: sia quello del 12,89% previsto per il 2018 sia quello del 5,59% che sarebbe dovuto scattare domani. Questi rincari sono il frutto del mancato raggiungimento, per i 5 anni della precedente legislatura, di una soluzione strutturale sulla concessione, che adesso invece il Ministero sta perseguendo fattivamente, da ultimo attraverso l’interessamento diretto della Commissione Ue”.

Questo – ha concluso il Mit – senza dimenticare l’impegno per la messa in sicurezza dei viadotti, che resta prioritaria e sulla quale l’attenzione è stata massima sia nel controllo che nella ricerca di soluzioni concrete che hanno visto l’anticipo dei 192 milioni di euro previsti per questo nel Decreto Genova”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna