Municipio V: Caliste, un grande impegno per celebrare Pasolini e tanti progetti per usufruire dei fondi del Pnrr – VIDEO

Ai microfoni di Radiocolonna.it il Presidente del V Municipio , oltre ad annunciare le iniziative per lo scrittore molto legato al territorio, sottolinea il miglioramento sul fronte rifiuti e attende risorse per il passaggio in gestione delle aree verdi

“Ho parlato con l’assessore alla Cultura del Comune di Roma, Miguel Gotor, e ogni territorio avrà una sua specificità, per cui non tutti fanno tutto, ma ogni territorio credo debba dedicare a Pier Paolo Pasolini un qualcosa per ricordare quello che ha rappresentato lui nei singoli luoghi. Per quanto ci riguarda ho delegato il prof. Francesco Sirleto per impostare molte iniziative nel nostro territorio al quale lo scrittore era molto legato’’. Il presidente del V Municipio, Mauro Caliste, intervistato da Radiocolonna, riconosce di aver di fronte un anno particolarmente impegnativo. 

Oltre alla importante celebrazione del centenario della nascita di Pasolini, deve anche stringere i tempi per usufruire dei fondi del Pnrr. ‘’Vogliamo partecipare al Pnrr – annuncia Caliste – con un progetto per la valorizzazione del Parco di Centocelle e un altro sulla tramvia di collegamento delle tre metropolitane presenti su Viale Palmiro Togliatti.  Inoltre vogliamo valorizzare il “Centro Carni”, i capannoni del Teatro dell’Opera da destinare ad attività artigianali, e valorizzare l’impiantistica sportiva attualmente in disuso, come ad esempio la piscina al Quarticciolo”.

In vista di questi progetti per Caliste  e la sua Giunta è una priorità riorganizzare la macchina organizzativa. ‘’ C’è sfilacciamento degli uffici tra loro e soprattutto nei confronti dei cittadini – rileva – mentre quello che noi intendiamo fare è ricreare una efficiente comunità”.

Sul fronte dei rifiuti Caliste parla di una situazione in miglioramento. “Stiamo uscendo dall’emergenza, – afferma –  bisogna riconoscere l’ottimo lavoro fin qui fatto dal Sindaco Gualtieri e dall’Assessora Alfonsi, che nel breve tempo dovranno però individuare dove portare i rifiuti. Noi come Amministrazione municipale abbiamo incontrato il Dott. Maurizio Pucci, amministratore delegato di AMA, e su nostra sollecitazione saremo il municipio pilota, dopo il primo Municipio, dove partirà una diversa modalità di raccolta della raccolta dei rifiuti, che si concentrerà essenzialmente sul non domestico (esercizi commerciali). 

Caliste annuncia  Inoltre che in una delle maggiori aree di movida cittadine, il Pigneto, avverrà a breve una raccolta ancora più “spinta” per quel che riguarda il porta a porta del vetro ed una riorganizzazione di tutti i cassonetti del territorio. 

“Sempre insieme ad AMA – rileva –  intendiamo aprire una seconda isola ecologica, visto che al momento abbiamo solamente quella di Via Teano, e posizionare delle fototrappole (telecamere) dove gli incivili gettano rifiuti e calcinacci, visto che la precedente amministrazione aveva acquistato ben  100 fototrappole che erano chiuse in una stanza, noi le abbiamo messe a disposizione di AMA per collocarle strategicamente sul territorio”. 

Riguardo alla situazione delle aree verdi fino a 20.000 mq, che secondo il progetto messo in campo dall’Assessora all’Ambiente del Comune di Roma, Sabrina Alfonsi, passeranno sotto la diretta competenza dei municipi, il V Municipio accoglie con favore la proposta,  ma chiede garanzie su fondi e personale a disposizione, “Abbiamo tutta l’intenzione di volercene occupare – afferma Caliste – ma ci devono dare mezzi e disponibilità economica per poter effettuare la gestione. Attualmente per come siamo strutturati è già complicato poter gestire le aree fino a 5.000 mq, quindi se l’Amministrazione capitolina ci metterà in condizione di poterlo fare noi lo faremo molto volentieri”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna