Municipio VIII: Vetrugno, prove di cittadinanza attiva per i più giovani – VIDEO

L’assessora alla Scuola del municipio racconta il successo del progetto “Eight Team”, un’esperienza di cittadinanza attiva rivolto agli adolescenti per dare risposte alle loro esigenze, spesso inascoltate

Ai microfoni di Radiocolonna.it interviene l’Assessora alla Scuola del Municipio Roma VII, Francesca Vetrugno, che presenta una bella iniziativa che si sta svolgendo nel sul territorio, il progetto “Eight Team”. 

“Un nome accattivante – afferma – che è riconoscibile per il nostro municipio, siamo molto contenti dell’alta adesione, infatti avevamo previsto una base di partenza di 20 ragazze e ragazzi e invece siamo a circa 70 e stanno continuando ad arrivare nuove adesioni. È un’attività che va anche in continuità con i già esistenti patti di comunità, i patti collaborazione, e questo è uno nuovo che mettiamo in campo,  riferito agli adolescenti, con la speranza di costruire un gruppo di progettazione di riferimento tra i più giovani che ci aiuti anche ad indirizzare la nostra attività politica ed amministrativa”.

In particolare i  più giovani dopo il termine dell’anno scolastico, vengono coinvolti in un patto che li trasforma in punto di riferimento per alcune attività di cura del territorio, come ad esempio il verde pubblico, “Questo è un percorso di cittadinanza attiva – rileva Vetrugno –  in cui anche il Ministero della Pubblica Amministrazione sta investendo con le sue scuole, e noi come Ente territoriale e come competenza su alcune attività, e poi con una rete di soggetti territoriali con cui abbiamo costruito un’alleanza in questi anni”. 

Su progetto “Eight Team” il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, ricorda che questa iniziativa riflette un modo nuovo di pensare le attività durante il periodo estivo al termine dell’attività scolastica, “È stato formato un gruppo di ragazze e ragazzi dai 14 anni in su – precisa –  che partecipano ad un laboratorio attivo sul territorio, di presa in carico e cura dei beni comuni nei nostri quartieri, e anche di progettazione partecipata per quello che saranno gli spazi pubblici su cui proprio in questi mesi le Istituzioni sono impegnate a programmare gli interventi del PNRR”.

“Roma – conclude Ciaccheri – troppo spesso è una città che non risponde alle esigenze dei più giovani, e il Covid ci ha insegnato quanto gli spazi pubblici siano oggi fondamentali per le relazioni. Siamo convinti che grazie alla rete che si è stretta intorno a questa progettualità formata da genitori, servizi sociali, commercianti, noi potremo lavorare perché ci sia un impegno pedagogico nella comunità anche fuori dalle mura scolastiche, perché c’è bisogno di adeguarsi a quelle che sono le aspettative dei nostri ragazzi”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna