Municipio XI: Lanzi, priorità a edilizia scolastica, centri anziani e pulizia del territorio – VIDEO

Eletto nuovo presidente del Municipio Roma XI, per la coalizione di centro-sinistra che sosteneva Gualtieri sindaco di Roma. Con Radiocolonna.it parla anche del rapporto con le attività produttive del territorio e del piano freddo per le persone più fragili.

Il presidente del Municipio XI, Gianluca Lanzi, nella bella sede all’interno di Villa Bonelli, dalla quale si gode una splendida vista sui quartieri circostanti, intervistato da Radiocolonna.it segnala le priorità che lui e la sua giunta hanno di fronte e sulle quali stanno lavorando non appena insediati. “Le priorità sono diverse – rileva – e vanno dalla manutenzione stradale, che in alcuni casi necessita di interventi urgenti, alla conclusione di alcuni cantieri che riguardano l’edilizia scolastica, come ad esempio la scuola Mazzacurati, che sta portando avanti il dipartimento competente, sul quale noi stiamo facendo pressione per accelerare la conclusione dell’intervento, e poi abbiamo in programma la riapertura dei centri anziani”.

Sul tema, sempre molto sentito, dei rifiuti e della pulizia nel Municipio XI Lanzi dichiara: “Stiamo lavorando in maniera sinergica con il sindaco e con l’assessora Alfonsi per l’attuazione del piano straordinario che si sta portando avanti a livello cittadino e d’accordo con la nuova organizzazione di cui si sta dotando l’Ama nei municipi, e a breve prenderemo contatto con il dirigente che è stato individuato per l’XI Municipio per accordarci sulle emergenze principali, tra queste sicuramente le tante discariche abusive che ci sono nel nostro territorio nella parte più esterna, quella extra GRA, dove c’è un ampio numero di discariche abusive su cui c’è la necessità di intervenire in concerto con Ama e anche realizzando forme di controllo del territorio come le foto-trappole”.

In questi tempi di pandemia i municipi hanno rappresentato un punto di riferimento per le attività produttive e commerciali nei territori e su questo Lanzi ricorda come: “In queste prime settimane ho avuto incontri con tutte le organizzazioni di categoria, del settore del commercio su strada/ambulantato e anche delle altre categorie, e c’è bisogno di un dialogo costante tra le realtà commerciali ed i municipi – sottolinea Lanzi – mentre stiamo lavorando ad una serie di iniziative per rafforzare il commercio di vicinato, in modo che sia in grado di  attrarre gli acquisti locali da parte dei residenti, senza dimenticare che noi siamo il municipio di Viale Marconi, una delle vie commerciali più importanti della nostra città, su cui c’è tanto da fare per rilanciare questo asse commerciale importantissimo e su quello ci stiamo coordinando con la rete dei commercianti presenti nel quartiere”.

Arrivato il freddo, il municipio XI come si sta muovendo per rimanere accanto ai più fragili? Abbiamo lavorato fin da subito alla realizzazione del piano freddo, abbiamo già individuato una o più sedi su cui poter sviluppare questo progetto, ovviamente è una urgenza perché con le elezioni che si sono svolte in autunno a differenza della solita finestra temporale primaverile e quindi dobbiamo da subito una risposta ai più fragili e a chi vive in strada”.

Chiudiamo con una curiosità che Gianluca Lanzi ci mostra, ovvero un oggetto al quale tiene molto e che per primo ha portato nel suo nuovo ufficio a Villa Bonelli, stiamo parlando di una card realizzata nel 2011 dai Giovani Democratici (di cui Lanzi era parte) al fine di sostenere il Museo Storico della Librazione di Via Tasso, che in quel periodo rischiava la chiusura e come ricorda il presidente: “Fu una iniziativa molto lunga fatta di presìdi, di informazione tra i cittadini e di visite guidate ai luoghi della Resistenza romana in cui raccogliemmo molti fondi che donammo al museo che in quel periodo in virtù dei tagli ai fondi decisi delle amministrazioni di centro-destra rischiava la chiusura e quella esperienza ho voluto portarla con me perché è un pezzo molto importante del mio percorso politico e legata ai valori che porto avanti come l’antifascismo, la libertà e la giustizia sociale e quella esperienza fu molto importante e ho voluto portarla per prima qui con me”. 

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna